Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Cose da Vip

Luca Argentero: “Essere sposato è un lavoro molto ben retribuito”

Da quale pianeta arrivi Luca Argentero, ancora non si sa. Di certo è il rappresentante di una razza in via d’estinzione, quasi quasi andrebbe collocato in una riserva protetta. Perché sembra venire da un’altra epoca, da un altro mondo, da una realtà parallela che fa il paio con i sogni più belli. A proposito di bellezza: ne ha da vendere, lui. Ed è pure munito di abbondanti dosi di fascino. Non solo: è colto, raffinato, di buona famiglia. Insomma, manco il Principe Azzurro può competere con lui. Chissà quante esponenti del genere femminile scalerebbero le cime più impervie a mani nude per Luca. Ma tanto sarebbe inutile. Perché l’ex gieffino piemontese ha occhi soltanto per una donna. La donna che ha scelto di portare all’altare: Myriam Catania.

Argentero è consapevole di essere un sex symbol?Me lo sento ripetere da tantissimo tempo – spiega alle telecamere di CorriereTv – mia moglie gioca molto a smontare questa mia vanità. Perché chiunque faccia questo mestiere, in fondo, è vanitoso“. Ecco, la Catania lo smonta. Prendete e imparate, donne. E comunque, non è che lui si considera affatto un figo mondiale: “ho i capelli bianchi e un po’ di panzetta“. Ogni perplessità dinanzi a tali dichiarazione è lecita, eh.

Il giornalista prova a chiedergli cosa lo conquisti di una donna e Luca gli tarpa subito le ali: “Sono fuori dai giochi“. Scusi. Scusa. Allora, com’è che l’ha conquistato Myriam?Con la sregolatezza – spiega – la genialità. Le ho detto ‘Ti sposo perché sono sicuro che hai molte cose da insegnarmi’“. Al tradimento non pensa proprio: “Io trovo che la scelta di sposarsi, ormai, sia quasi anacronistica. Se uno la fa, quindi, deve rendere la monogamia quasi una perversione“. E’ chiaro a tutti?

Lui è felicissimo di essersi sposato: “E’ una cosa a cui tengo molto. Essere sposato è un lavoro molto ben retribuito“. Tant’è.

Foto by Kikapress

Pulsante per tornare all'inizio