Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Cose da Vip

Vi ricordate Marina Rocco? Ecco cosa fa ora e come è diventata

Marina Rocco attrice milanese, ha sempre interpretato donne con un certo carisma, a volte svampite, fragili ma molto femminili. Come per esempio Stefania in Tutti pazzi per Amore” o Giusy in “Notti Magiche” di Paolo Virzì e tante altre. Sembra che questa tendenza a dover interpretare una certa categoria di donna, sia stato trascritto dal destino: perché lei bionda, riccia, da un carattere frizzante si è spesso ritrovata nell’esser considerata un pò come i suoi personaggi. Ed è stato proprio questo il momento in cui ha deciso di prendersi una pausa per cercare altre strade.

Ritrovare la propria identità

Come ha dichiarato nell’intervista rilasciata sul settimanale “Grazia”, parlando spiega di come da ragazza si sia totalmente dedicata al lavoro e che l’ha portata ha delineare un pò troppo la sua immagine. Da questa caratteristica si è sentita a volte protetta, a volte incatenata. Quando Mariana decise di prendersi un pò di tempo per cercare di perfezionare la sua identità ha realizzato due cortometraggi intitolati “L’arte (tutta femminile)” e “Bigger than Life”Nei due cortometraggi Marina è la protagonista e nel  primo, parla di una donna che è prigioniera in un convento di clausura e di come si possa morire con grazia. Nel secondo corto interpreta la sosia di Marilyn un pò volgare e sfortunata.

Photo Credits: Instagram

Marina e le sue tante donne

Anche se i personaggi che ha interpretato le hanno lasciato un certa etichetta, forse all’inizio anche un pò da sentirsi vincolata, l’attrice non rinnega anzi rivendica con grande stima le donne che ha interpretato in quanto anche se svampite ed eccentriche non sono mai state stupide. Le tante figure femminili  che viaggiano dentro di lei hanno un ruolo importante e le ringrazia una ad una per averle insegnato come amare se stessa.

Guardando la sua naturale bellezza, non si ha difficoltà ha capire quanto l’attrice sia tanto somigliante alla star di Hollywood, l’icona di tutti i tempi, Marilyn Monroe. Infatti questo suo modo di essere nasce da bambina e come spiega nell’intervista per il settimanale “Grazia”, la sua era una vera ossessione. Studiava il personaggio, leggeva tutto ciò che raccontava sulla vita della diva americana e successivamente è riuscita anche ad avere due ciocche dei suoi capelli. 

Photo Credits: Instagram

Presto al cinema

Marina Rocco ritorna nelle sale cinematografiche dal 29 Agosto vestendo i panni di un’altra donna esuberante, appariscente, biondissima e con lo sguardo a tratti vagante. Lei è Sabrina nel film di Laura Chiassone in “Genitori quasi perfetti”. Il personaggio da lei interpretato è una donna che ama apparire e utilizza tutta la materialità possibile per nascondere alcune mancanze amorose. E a proposito d’amore Marina è single e in passato, come tante donne ha scelto fidanzati sbagliati. Persone con le quali non riusciva ad esprimere la sua libertà ed il suo stile di vita. Per adesso l’attrice vive la sua indipendenza con gioia e vitalità.

 

Teresa Comberiati

Spettacolo, Tv & Cronaca Rosa

Calabrese, a vent’anni si trasferisce a Roma dove attualmente vive. Amante della fotografia quanto della scrittura, negli anni ha lavorato nel campo della comunicazione collaborando con diverse testate locali in qualità di fotografa e articolista durante la 71ª e 75ª Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica. Ha già scritto il suo primo romanzo intitolato Il muscolo dell’anima. Colonna portante del blog di VelvetMAG dedicato alla cronaca rosa e alle celebrities www.velvetgossip.it, di cui redige ogni mese la Rassegna Gossip.

Pulsante per tornare all'inizio