Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Cose da Vip

Popstar spagnola muore durante il concerto: ecco cos’è successo

Terribile tragedia quella che si è consumata in Spagna: nella notta tra sabato 31 agosto e domenica 1° settembre, Joana Sainz Garcia – trentenne popstar e ballerina spagnola – è venuta a mancare durante un proprio concerto. Mentre si stava esibendo insieme alla Super Hollywood Orchestra di fronte al suo pubblico di circa mille spettatori a Las Berlanas, nei pressi di Madrid, la cantante è stata colpita mortalmente da un fuoco d’artificio. Il tutto sotto gli occhi increduli degli spettatori: tra di essi un medico e un’infermiera, stando a quanto riportato dal quotidiano spagnolo «El Diario Montanes», che si sono subito precipitati sul palco a cercare di salvare la situazione, insieme all’equipe paramedica. Invano.

L’accaduto

A nulla infatti sono serviti i soccorsi. Una delle cartucce del dispositivo pirotecnico che serviva per lanciare i fuochi d’artificio ha colpito Joana Sainz Garcia all’addome, all’altezza dello stomaco, e per la cantante e ballerina non c’è stato più nulla da fare. Il sipario è calato sulla scena per permettere ai medici di intervenire per un primo soccorso. Dopodiché, trasportata d’urgenza all’ospedale Nuestra Señora de Sonsoles di Avila, è stata dichiarata deceduta non appena giunta in pronto soccorso. Una serata tragica, che difficilmente i fan della popstar accorsi al concerto per ascoltarla potranno mai dimenticare.

Le condoglianze alla famiglia di Joana Sainz Garcia

«Siamo profondamente addolorati per quanto successo. Le nostre condoglianze vanno alla famiglia Sainz e a quanti conoscevano la ragazza», si legge nel comunicato stampa diffuso dall’amministrazione comunale di Las Berlanas. Si trattava, per la cittadina situata a nord-ovest di Madrid, della serata conclusiva del festival che annualmente viene lì organizzato. E della quale Joana Sainz Garcia era uno degli ospiti d’onore. Non è la prima volta che l’agenzia Prones 1SL, che ha organizzato la serata, utilizza i fuochi d’artificio per le proprie serate. Sottoposte ai controlli, le cartucce utilizzate sono progettate per bruciare nel giro di 15-20 secondi. Proprio per questo è stata aperta un’inchiesta sul caso.

Pulsante per tornare all'inizio