Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Chicche di Velvet

Chi è Jack lo Squartatore? Nuove indagini, la scienza fa spuntare un nome

Dopo 130 anni il mistero che circonda l’identità di Jack lo Squartatore è ancora fitto. Per questo motivo ogni volta che la tecnologia fa passi avanti, la scientifica e le università inglesi provano a scoprire la verità. Questa volta forse la verità è venuta allo scoperto. Leggete l’articolo per scoprire chi  potrebbe essere Jack lo Squartatore

DNA per scoprire il colpevole

Il mondo accademico è in fermento per scoprire il vero volto dietro alla maschera di Jack lo Squartatore. Questa volta a dirigere gli studi sono David Miller, dell’Università di Leeds e Jari Louhelainen della Liverpool University. I due studiosi hanno deciso di analizzare i campioni prese dalle scene del crimine del 1888 e comparare i risultati. 

Secondo i risultati della scientifica l’identità del famigerato assassino sarebbe quella di Aaron Kosminski, un barbiere polacco. Il nome di questa persona era già noto alle indagini e una teoria che lo vedeva come possibile autore della strage di prostitute era stata già avanzata ma poi accantonata. Ora è stata sottoposta a peer-review da parte degli scienziati e sembra essere abbastanza caldeggiata come possibile soluzione alle indagini. Miller commenta «Tracce di liquido seminale, rinvenute sullo scialle di una delle donne, ci hanno permesso di abbinare il DNA con i discendenti di uno dei sospetti assassini: l’immigrato polacco Aaron Kosminski». 

Kosminski lo squartatore? Forse no

La vittima proprietaria dello scialle analizzato è Catherine Eddows, morta nel settembre del 1888. Lo scialle è stato sottoposta ad analisi di DNA mitocondriale e alla fine è risultato essere positivo. Tuttavia non tutti sono propensi ad accogliere la soluzione come definitiva. Lo scialle era sul luogo del delitto? Non c’è certezza

Ciò che è sicuro è che il nome del barbiere era venuto fuori anche nelle indagini della polizia del 1888 e che lo stesso era stato visto attaccare una delle vittime. Secondo lo Smithsonian Istitute, uno dei più autorevoli istituti di ricerca al mondo, l’identità di Jack sarebbe ancora molto lontana dal venire alla luce. La verità è che il DNA mitocondriale è molto fallace e tante persone lo hanno in comune. 

Pulsante per tornare all'inizio