Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Detto da loroPrimo Piano

Il ricordo drammatico di Charlize Theron: “Il giorno in cui mia madre uccise mio padre”

L’attrice di fama mondiale Charlize Theron torna a parlare della sua infanzia difficile. Ricordi agghiaccianti che non ha mai tenuto nascosti e drammaticamente racconta: “Il giorno in cui mia madre uccise mio padre“. In occasione dell’uscita del film Bombshell, il film per il quale è candidata al Golden Globe nel ruolo di protagonista (oltre che di produttrice), l’attrice si confessa a Npr.

Nella sua interessante intervista Charlize Theron, oltre a presentare il film che la vede protagonista al fianco di Nicole Kidman e Margot Robbie e che racconta la vicenda di Roger Ailes accusato di molestie, parla della sua vita privata. Sulla sua infanzia infelice e sul padre afferma: “Era alcolizzato e violento”.

L’infanzia infelice di Charlize Theron

Charlize Theron non ha mai fatto mistero della sua infanzia infelice. L’attrice di fama mondiale che oggi ha 44 anni, ha infatti ricordato una delle notti più traumatiche della sua vita: quella in cui la madre uccise il padre. Era il 1991 e Charlize aveva appena 15 anni e viveva con la sua famiglia in Sudafrica. Lì l’attrice è nata e cresciuta. Di quella terribile notte racconta: “Mia madre e io eravamo nella mia stanza e ci spingevamo contro la porta perché tentava di sfondarla, era ubriaco”. Il racconto si fa sempre più agghiacciante e la Theron aggiunge: “Nessuno di quei proiettili ci ha mai colpito, il che è solo un miracolo”. Fu in quel momento che la madre, Gerda, ha deciso di sparare al marito, per proteggere se stessa e la figlia. Charlize Theron afferma: “Ma è stato per legittima difesa“. La donna venne processata e poi assolta per quell’omicidio, ma per allontanare la figlia dal luogo di quel drammatico evento la mandò a Milano, dove aveva vinto un concorso come modella. L’attrice ha tenuto a ribadire: “Non mi vergogno a parlarne. Perché penso che più parliamo di queste cose, più capiamo di non essere soli”.

LEGGI ANCHE: Charlize Theron, il racconto drammatico: “Quando vivevo in un seminterrato”

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & PetsMessinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Pulsante per tornare all'inizio