Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Detto da loroPrimo Piano

Nadia Toffa, la rivelazione: “Allontanò il fidanzato perché…”

Sono passati quattro mesi dalla morte di Nadia Toffa, ma il suo ricordo continua ad essere vivo nel mondo della televisione e nella memoria dei suoi cari. È così per la mamma dell’ex conduttrice delle Iene, Margherita Rebuffoni, che all’età di 71 anni ha deciso di vivere il terribile lutto a cui la vita l’ha sottoposta in un modo ammirevole. La sua missione, infatti, è quella di cercare di portare a termine i progetti della figlia, facendone vivere eternamente il ricordo, la solarità, la grinta e la determinazione. «Stiamo portando avanti le sue battaglie», ha dichiarato la donna in una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera.

La grinta di Nadia Toffa

«Forse adesso che è venuta a mancare ha più potere di quando era in vita», ha raccontato ancora Margherita Rebuffoni riferendosi a Nadia Toffa, la sua defunta figlia. «Prima ero una donna quieta, introspettiva: l’energia che ho ora è la sua. Mi ha insegnato l’autostima. Mi diceva: “Mamma, ricordati che esisti. E quando non ci sarò più la tua vita deve andare avanti, perché la vita è sacra. Non sprecarne nemmeno un minuto. Io ti starò accanto”». La straordinaria grinta di Nadia Toffa, dimostrata in ogni circostanza, è diventata contagiosa e lo è rimasta anche dopo la sua morte.

La rivelazione sull’uomo di cui era innamorata

Eppure, anche se cercava di darlo a vedere il meno possibile, Nadia Toffa era una donna fragile. Ha combattuto con tutte le sue energie il tumore che l’aveva colpita, ma la malattia le faceva anche paura. «Lei non lo ammetteva – ha raccontato ancora la madre – ma alla fine era molto debole. Non voleva più incontrare gli amici, per non farsi vedere ammalata». Poi il retroscena sull’uomo con cui la conduttrice aveva deciso di intraprendere una relazione: «Si era innamorata di un uomo dolcissimo, ma poi aveva allontanato anche lui con la scusa che non l’accompagnava a fare la chemio e la radio: non era vero. Lui aveva capito e aveva rispettato la sua decisione».

Pulsante per tornare all'inizio