Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Chicche di VelvetPrimo Piano

MasterChef 9, la prima puntata: un’incredibile novità ha spiazzato tutti

Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli sono i tre chef giudici che si sono riconfermati per la nona edizione di MasterChef. Le modalità per conquistare il tanto desiderato premio ed il titolo di Masterchef, però, sono cambiate! 

L’incredibile novità

Come tutti gli anni, spetta ai giudici decidere chi avrà accesso alla MasterClass e potrà gareggiare per il titolo di MasterChef, ma questa volta hanno un ruolo ancora più importante.

Il grembiule grigio è un super bonus, una sorta di lasciapassare in caso di rischio eliminazione. Se prima erano necessari tre sì per passare la selezione, adesso ne bastano due per avere un’ulteriore chance nella prova di abilità. 

La decisione spetta solo ai giudici che devono scommettere sul partecipante in prima persona, apponendo la propria firma sul grembiule grigio. La consegna di questo significa accesso diretto alla seconda fase, cioè ai test di abilità.

Ecco com’è andata la prima puntata

 

Il primo a vestirsi di grigio è Paolo Pasqualin, con la sua faraona in salsa peverada ottiene solo due sì. 

Davide ha comprato una cascina dove vorrebbe fare cucina asiatica. “Quando il coniglio incontra la capra” è il nome del piatto che conquista Cannavacciulo. Tre sì e Grembiule bianco.

Milenis, con la sua parlata umbro-cubana presenta i tortellini e convince i tre giudici. Antonio Lorenzon propone Rainbow, un piatto a colori di cui il mondo ha bisogno, i ravioli di gamberi e bisque veloce con salsa di asparagi meritano i tre sì. Grembiule bianco!

I commenti divertenti non mancano, forse un po’ nostalgico di Bastianich, Barbieri commenta: “O sei un genio o è un suicidio” a causa di un piatto di uova strapazzate su crostino.

Scommessa di Barbieri su Andrea Poli, i grembiuli bianchi continuano a fioccare: gli avvocati Fabio e Domenico, Nicolò da Montepulciano con un piatto apprezzatissimo. 

Il grembiule grigio ha evitato una strage

Anna Maria Maggi, mamma di tre figli sa esattamente come cucinare “un gran piatto di pasta con il pomodoro” dice Locatelli. Tre sì.La “precisetti”, come si definisce Giada, prepara un filetto prelibato. Anche Andrea, da sempre nel ristorante dei nonni, passa la selezione. Vincenzo gioca con i numeri nei suoi ravioli al cacao e conquista il grembiule.

Tre sì per Enzo e i suoi paccheri e grembiule grigio per Claudio Machella e il risotto radicchio e alchermes. I giudici si sono rammolliti e concedono il grembiule anche a Michela in lacrime.

Salvata dalla firma di Locatelli, Giulia cucina crepe di ceci e curcuma con verdure in saor.  Dopo 5 anni torna Luciano Di Marco, questa volta, però, riesce a passare la selezione.

Cannavacciuolo apprezza il coraggio di Elisa che porta una rivisitazione di una sua ricetta e le dà il grembiule grigio. Lo ottiene anche Alexandro, mentre le gemelle Francesca e Maria Assunta preferiscono il bianco.

Pulsante per tornare all'inizio