Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Cose da VipPrimo Piano

Le Iene, scherzo ad Angelo Sanzio: il web si infuria [VIDEO]

Da tempo al centro del gossip per la quantità di interventi chirurgici, Angelo Sanzio, il Ken umano è stata la vittima dell’ultimo scherzo de “Le Iene”. Il web però, non ha apprezzato, definendolo “eccessivo“.

Scherzo de “Le Iene” ad Angelo Sanzio, il web si infuria

Nell’ultima puntata de “Le Iene” del 22 dicembre, è stato mandato in onda lo scherzo ad Angelo Sanzio. L’ex concorrente del Grande Fratello, è detto Ken umano per la quantità di interventi chirurgici che ha effettuato per assomigliare al bambolotto di plastica: ben 17 operazioni per modificare la fronte, gli zigomi, gli addominali e le gambe.

Con la complicità di Giacomo Urtis, il chirurgo plastico dei vip, Alessandro Di Sarno e il suo team, è stato detto al Ken Umano italiano di dover partecipare al nuovo video musicale di Cristiano Malgioglio; la location scelta per girare il video del cantautore italiano è però davvero insolita: il cassonetto della spazzatura.

Dopo essersi recato a Mediaset l’ex gieffino quindi è stato rinchiuso dentro un cassonetto ed è stato portato in una discarica pronto per essere riciclato. Prima di liberare il Ken italiano, il team de Le Iene ha anche lanciato dei petardi sotto al cassonetto, facendo così agitare ancor di più il ragazzo, che urlava disperato.

Angelo le ha tentate tutte pur di liberarsi, facendo anche affidamento sulla popolarità ottenuta al Grande Fratello:

“Sono quello del Grande Fratello! Cerca su Google!”

Uno scherzo definito eccessivo dai telespettatori che hanno accusato “Le Iene” di aver esagerato con il povero Angelo, schierandosi dalla parte della vittima: “Io sono sempre con le Iene, le guardo da anni, ma stavolta che hanno combinato con il Ken umano. Mi sento male per lui!” Ha commentato un utente, “Uno degli scherzi peggiori delle iene…..io al posto di Ken li avrei denunciati tutti!”, ha scritto un altro.

 

Pulsante per tornare all'inizio