Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Detto da loroPrimo Piano

Cristiano Ronaldo rivela: “Dopo il calcio? Voglio diventare…”

C’è altro, oltre al calcio, nel futuro di Cristiano Ronaldo. L’attaccante della Juventus compirà 35 anni il prossimo 5 febbraio e, con la giusta lungimiranza, sa bene che non potrà continuare a giocare per molto tempo. Pur essendo ancora uno dei calciatori più forti al mondo (il più forte? Non ce ne vogliano i membri del team Messi se osiamo tanto), arriverà un momento per l’atleta nel quale non riuscirà più a mantenere gli elevati ritmi di oggi. Per questo motivo Cristiano ha iniziato a coprirsi le spalle e a pensare a un piano B per il suo futuro.

Progetti per il futuro

Ospite a Dubai, per la cerimonia dei Globe Soccer Awards, Cristiano Ronaldo ha raccontato quali sono i suoi progetti. «Voglio continuare a vincere, però mi sto rendendo conto che c’è una vita dopo il, calcio e devo essere pronto, per superare ostacoli e fare cose che non so fare», ha dichiarato. «Ad esempio, partecipare a un film di Hollywood, recitare al top è un qualcosa a cui voglio prepararmi». Quando avverrà? Ancora non è dato saperlo. «Il momento in cui il mio corpo non risponderà più in modo giusto sul campo capirò che sarà il momento di smettere. Molti anni fa l’età ideale per giocare a calcio era tra i 30 e i 32 anni, ora ci sono giocatori di alto livello anche a 40», ha spiegato ancora il calciatore portoghese.

Cristiano Ronaldo: il nuovo scandalo del calciatore [FOTO]

La determinazione di Cristiano Ronaldo

Insomma, possiamo esserne certi: una volta conclusa la carriera calcistica, Cristiano Ronaldo non si farà trovare impreparato. D’altronde la costanza e la determinazione sono state due qualità che da sempre lo hanno contraddistinto e, da qualche anno, ha deciso di riversarle non sono nello sport. «Quando avevo 26-27 anni ho cominciato ad essere più curioso nei confronti della vita, ad informarmi di più, a parlare meglio l’inglese, e a leggere un buon libro che fa crescere la tua intelligenza e la tua cultura. C’è vita dopo il calcio. è importante ricordarselo: vincere più Palloni d’oro e Champions mi rende più felice ma è solo una tappa», ha concluso.

Pulsante per tornare all'inizio