Coppie e Liti

Ornella Vanoni e Gino Paoli: «Io piangevo, sua moglie l’ha voluto…»

Quella tra Ornella Vanoni e Gino Paoli è stata una storia d’amore intensa ma travagliata, consumata sempre all’ombra della loro musica. Un connubio che, di fatto, ha dato vita a capolavori come Senza fine o Che cosa c’è. A distanza di molti anni la cantante è tornata a raccontarsi, svelando alcuni retroscena della loro relazione.

Si sono conosciuti nel 1960, Ornella Vanoni e Gino Paoli, nelle stanze della casa discografica Ricordi. Lei lo ha sentito suonare al piano Il cielo in una stanza: è rimasta rapita. Allora ha domandato di lui, del ‘cantautore’. Ma anche lui ha domandato di lei, e in poco tempo la curiosità si è trasformata in passione. Entrambi erano sposati, e questo è un fattore che forse Ornella – che ora, dopo molti anni, ne riparla con Vanity Fair – non aveva valutato per bene. La Vanoni ha sofferto per Paoli, e lo ammette:

«Adoro sua moglie Paola, che l’ha voluto e se l’è tenuto a tutti i costi. Io allora piangevo sempre. Ero sposata, lui pure. Si metteva al piano, e io non azzeccavo più una nota. Una sera mi porta al Cral di Genova, non era elegantissimo, io in oro. Mi guarda e mi fa: “Sembri un gianduiotto”. Ancora adesso è capace di dirmi: “Ti ricordi le risate?”. Le sue. Io a casa piangevo. La moglie a casa piangeva. Le sue, di risate».

In una generale resa di sentimenti, Ornella ha ammesso: «Forse l’ho amato così tanto proprio per questo. Non lo possedevo, non lo avevo». Ma non possederlo rispetto a sua moglie, era quasi l’ultimo dei problema. Tra Ornella Vanoni e Gino Paoli c’era una schiera di altre donne. A partire dalla moglie Anna, certo, ma senza dimenticare Stefania Sandrelli, il grande amore di Gino con cui ha avuto anche una figlia, Amanda. A lei Gino ha dedicato la meravigliosa Sapore di sale.

E questo non averlo mai avuto davvero ha definito il tipo d’amore che l’ha legata a lui. Perché tra Ornella e Gino c’erano molte altre donne, a partire dalla moglie Anna per finire con Stefania Sandrelli, grande passione del cantante. Ornella ricorderà tutto questo con parole schiette durante un’intervista al Corriere della Sera:

«Mi tradiva in continuazione. Poi, non lo trovavo mai. E piangevo. L’ho lasciato col cuore che era uno spezzatino. Sua moglie mi disse: ‘Se me lo porti via, non vivo’. Io me ne andai. Lui mi ha dato la colpa d’essere sparita e si mise subito con Stefania Sandrelli».