Detto da loro

Valeria Fabrizi a Io e Te, lacrime per il marito: “Mi manca tanto…”

Valeria Fabrizi è stata ospitata nello studio di Io e Te, dove ad un certo punto non ha potuto trattenere le lacrime di commozione. Un ricordo straziante, che farà breccia nel cuore di tutti i romantici e gli innamorati: ecco le parole e le lacrime della grande attrice, negli ultimi anni associata alla serie tv Che Dio ci aiuti.

Valeria Fabrizi a Io e Te: lacrime e amore puro

Non ha bisogno di presentazioni Valeria Fabrizi. Quarto posto al concorso di Miss Mondo del 1957, si è poi lanciata nel campo della recitazione, ottenendo moltissimi successi. Negli ultimi anni è entrata nelle case degli italiani insieme ad Elena Sofia Ricci e Francesca Chillemi, in Che Dio ci aiuti.

Ospite di Pierluigi Diaco, però, ha mostrato tutta la sua sensibilità e non è riuscita a trattenere le lacrime nel ricordo del marito Tata Giacobetti, uno dei cantanti del quartetto Cetra, scomparso prematuramente.

Il ricordo: “Prima di sposarmi mi cantò…”

Ospite d’eccezione nel salotto di Pierluigi Diaco, Valeria Fabrizi ha condiviso il ricordo del marito, scomparso in modo prematuro. La nota attrice ha esordito tra le lacrime affermando che il coniuge le manca tantissimo: “Mi manca tanto. Avevamo organizzato una festa per i 25 anni di matrimonio ed è morto pochi mesi prima“.

E mentre i ricordi scorrevano in diretta, la protagonista di Che Dio ci aiuti ne ha condiviso uno con il pubblico a casa:

Era il più bello del quartetto Cetra. Prima di chiedermi in sposa, mi cantò “My Funny Valentine”, dopo averla cantata per me in mezzo al pubblico mi disse se poteva essere il mio fidanzato. Mi disse che per me ci sarebbe sempre stato.

Un racconto che parla di vero amore e che ha colpito moltissimo i telespettatori. In poche ore, infatti, l’intervista è diventata virale.

LEGGI ANCHE: Paura per Cristiano Malgioglio in Puglia: “Sono spaventatissimo”

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.