Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Chicche di Velvet

Compra una busta di latte: quando lo versa nella tazza trova una coda di…

Una donna compra una busta di latte al supermercato, ma a casa trova una sorpresa sconcertante. Quando lo versa nella tazza infatti trova un ospite assolutamente indesiderato. Disgustata dalla scoperta, la giovane decide di comunicare il fatto al padre che immediatamente fa partire una denuncia ai Carabinieri e al SIAN. La confezione non riportava una scadenza a breve termine, eppure il suo contenuto dimostrava il cattivo stato di conservazione della bevanda. 

Apparentemente la busta di latte non sembrava in cattivo stato, ma la scoperta fatta dalla ragazza aquilana ha dimostrato il contrario. La giovane giura che il cartone era sigillato e che l’animale che “viveva dentro” è venuto fuori nel momento in cui lei ha versato la bevanda nella tazza. Voleva solo fare una sana colazione con latte caldo e biscotti, ma si è ritrovata a travasare nella ciotola, oltre al latte, anche un vermicello.

La confezione di latte con “l’ospite indesiderato”

Lo sconcerto è stato senza dubbio grande quando la ragazza ha visto dentro la sua tazza un vermicello. Dapprima ha scorto solo la coda dell’animale e in un secondo momento il verme è venuto a galla per intero. Il veterinario del SIAN che ha svolto le indagini sul casa ha specificato che non è stato facile identificare la natura della creatura nella busta di latte. Dalle prime analisi gli esperti fanno sapere che si tratta di:

Una larva di parassita inviato all’istituto zooprofilattico per sapere precisamente se il latte che era di tipo pastorizzato, quindi sterilizzato, abbia subito alterazioni“.

Tuttavia, nonostante la malcapitata protagonista della vicenda giura di aver trovato la busta sigillata e di aver visto il verme cadere nella tazza, non si esclude anche la possibilità che l’animale si trovasse fuori dal cartone. In ogni caso il SIAN ha subito fatto scattare i controlli di sicurezza sul lotto di latte in questione ed ha inviato una squadra per controllare l’azienda in questione; i produttori delle confezioni di latte si dicono estranei e dichiarano l’impossibilità di tale alterazione nella bevanda. Si attendono dunque ulteriori indagini.

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & PetsMessinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Pulsante per tornare all'inizio