Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Chicche di Velvet

A 47 anni pensa di avere un nodulo e corre in ospedale: i medici gli estraggono dal polmone un…

Una storia incredibile quella di un 47 enne inglese che crede di avere un nodulo sospetto al polmone. Solo dopo l’operazione scopre la verità. Quella che infatti sembrava essere una massa tumorale, si rivela essere ben altro. Una scoperta assurda che però è riuscita a tranquillizzare l’uomo. I sintomi riportati dal malcapitato era simili a quelli del cancro ai polmoni. La causa del malessere era tuttavia ben diversa e meno grave. 

L’uomo di 47 anni, insospettivo dai dolori, ha deciso di sottoporsi ad una broncoscopia. Solo in quel momento è riuscito a scoprire che ciò che gli arrecava malessere era qualcosa rimasta incastrato nel suo polmone per decenni. 

Un oggetto incastrato nel polmone?

Secondo quanto si apprende dalla testimonianza dello stesso protagonista della vicenda, ciò che arrecava danno al suo polmone era un giocattolo ingoiato da bambino. Con più esattezza un piccolo cono. I medici che lo hanno visitato, hanno affermato:

“Il paziente ha riferito di aver giocato regolarmente con i Playmobil durante la sua infanzia, e di avere anche ingoiato qualche pezzo. Ha ricordato di avere ricevuto questo set Playmobil per il suo settimo compleanno e crede di aver inspirato il cono del traffico del giocattolo subito dopo”.

Seppur i medici hanno tenuto a precisare che non è insolito trovare giocattoli o altri oggetti inalati dai bambini, è inconsueto ritrovare giochi rimasti incastrati nel polmone per oltre 40 anni. Inoltre per tutta la sua vita, il 47enne non aveva accusato mai dolori, se non negli ultimi mesi. Nel rapporto i medici hanno tentato di spiegare il fenomeno affermando che con molta probabilità, la via aerea del bambino negli anni si rimodellata e adattata alla presenza del corpo estraneo. Dopo i controlli il cono giocattolo è stato rimosso dal corpo del paziente e l’uomo è ormai in via di guarigione.

Pulsante per tornare all'inizio