Ieri e Oggi

Cosa faceva Marco Bocci prima di diventare famoso e le curiosità su di lui che non conosci

Scopriamo qualcosa in più sulla vita privata dell'attore

Marco Bocci è un attore italiano, famoso soprattutto per i suoi ruoli interpretati in diverse serie tv italiane. L’artista è sposato con Laura Chiatti dal 2014 e insieme hanno due figli, Enea (6 anni) e Pablo (4 anni). Ecco qualche curiosità sulla sua vita che (forse) non conosci.

Marco Bocci: la sua vita prima del successo e curiosità

Marco Bocci è un attore noto per i ruoli interpretati in due serie tv molto seguite dagli italiani. Bocci è stato il commissario Nicola Scialoja in Romanzo Criminale e il vicequestore Domenico Calcaterra nella serie televisiva Squadra antimafia. L’attore è nato in Umbria il 4 Agosto del 1978 e ben presto si rende conto che la sua passione più grande è la recitazione. Durante l’adolescenza, Marco Bocci decide di intraprendere questa strada e inizia a studiare al Conservatorio Teatrale d’Arte drammatica La scaletta di Roma. Poi, grazie ad un incontro con Giorgio De Virgilis, Marco inizia a muovere i primi passi in questo mondo. Ma prima di diventare un attore affermato, che cosa faceva Marco Bocci? In una scorsa intervista televisiva, l’attore ha svelato di aver aver svolto altri lavori per guadagnarsi di vivere, in particolare la mansione di lavamacchine. Marco Bocci ha raccontato “L’ho fatto appena arrivato a Roma. Ogni tanto mi mettevo a lavare le macchine in concessionaria”. 

Le curiosità sulla vita privata di Marco Bocci non sono finite. Non tutti sanno che l’attore ha deciso di cambiare il suo cognome, per accorciarlo – quello di nascita, infatti, era Bocciolini. Poiché, all’inizio della sua carriera, spesso il suo cognome veniva confuso o storpiato, l’attore decise di modificarlo del tutto. In una recente intervista Marco Bocci ha svelato un tratto del suo carattere inedito. Lui, ammirato dalle donne per la sua indiscussa bellezza, in realtà non si giudica affatto come un uomo bello e si definisce introverso e passionale. L’attore 42enne ha confessato che se dovesse dare un voto al suo aspetto “Da uno a dieci? Uno”. Poi ha continuato “Per me l’aspetto conta in misura relativa, quindi non faccio molto caso neppure al mio”. Ricordiamo che l’attore, nel 2018, è stato ricoverato in ospedale a causa di un herpes al cervello, che fortunatamente è riuscito a combattere, grazie all’aiuto dei medici e al sostegno della moglie Laura Chiatti.

LEGGI ANCHE: Laura Chiatti, i fan accusano: “sei troppo magra”, l’attrice risponde alle critiche sui social “Pensa per te, ma chi te conosce”