Primo PianoRoyal Gossip

Il menù di Natale della Famiglia Reale: la stessa tradizione anno dopo anno

Ecco cosa portano a tavola gli chef della regina Elisabetta per accogliere diverse generazioni dei Windsor

Come in molte famiglie, anche nella Famiglia Reale il pranzo di Natale è preso molto sul serio e si inizia a definire il menù molto tempo prima. Quello che si trova, però, sulla tavola della regina Elisabetta e della sua famiglia è il frutto di una lunga tradizione. Ad occuparsene ogni anno è un team di persone della tenuta di Sandringham. Ecco che cosa prevede, dunque, il menù natalizio della Sovrana.

La ricca tavola natalizia della regina Elisabetta

Ci si potrebbe aspettare che la regina Elisabetta ami un pranzo di Natale ricco di prelibatezze. Tuttavia un ex chef di Palazzo ha rivelato che il pasto natalizio è ciò che di più tradizionale si possa mai immaginare. Quando tutta la Famiglia Reale si riunisce intorno alla tavola, dunque, trova piatti tipici della tradizione, ma anche un’apparecchiatura elegante e sontuosa. L’ex chef di palazzo Darren McGrady, infatti, ha precedentemente rivelato cosa potrebbe includere il loro menù delle feste dei royal. Il cuoco, che lavorava nelle cucine del Palazzo, ha detto che la famiglia probabilmente pranzerà nella sala grande dopo aver preso parte alle celebrazioni in chiesa. Il pranzo è in genere caratterizzato da “un’insalata con gamberi o aragosta e un tacchino arrosto, e tutti i  contorni tradizionali come pastinaca, carote, cavoletti di Bruxelles e dolce di Natale con burro al brandy per dessert”.

Regina Elisabetta auguri 2021

A dispetto di ciò che si potrebbe pensare, dunque, “sono un po’ noiosi quando si tratta di feste. Non fanno preparare prosciutti o altro, solo tacchini tradizionali“. Lo chef, però, ha aggiunto che “tutti fanno il pranzo di Natale” e che la preparazione dei piatti è destinata anche agli oltre cento membri dello staff.

I dettagli dello stesso pasto “identico anno dopo anno”

Lo chef McGrady ha anche discusso i particolari del menù preferito dalla regina Elisabetta. “Il tacchino viene servito con purè di patate arrosto, ripieno di castagne o salvia e cipolla, salsa di mirtilli rossi e salsa di pane. Le verdure includono cavoletti di Bruxelles, carote e pastinaca arrosto”, ha aggiunto nella sua intervista al Mirror. Alla fine del pasto, infine, non manca il tipico dolce delle feste: un pudding nataliziodecorato con agrifoglio, cosparso di brandy. L’amministratore del Palazzo lo porta, fiammeggiante, nella sala da pranzo reale“.

Tuttavia, l’anno scorso Mike Tindall ha fornito un resoconto diverso. Parlando nel suo podcast di rugby, infatti, ha dichiarato che la Famiglia Reale celebra per lo più in grande la vigilia di Natale. Questo perché il giorno di Natale viene concesso come giorno libero allo staff della residenza. “Il giorno di Natale è un po’ più tranquillo – ha dichiarato – perché in realtà è un buffet freddo“.

LEGGI ANCHE: La principessa Charlene ‘sfigurata’ dall’intervento: il motivo per cui rimane nascosta

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.