Detto da loroPrimo Piano

Emma Watson voleva abbandonare Harry Potter: “Ero spaventata”

L'intramontabile Hermione Granger ha svelato l'inedito retroscena dietro una delle saghe cinematografiche di maggior successo di sempre

A pochi giorni dall’arrivo dell’attesissima reunion di Harry Potter, Emma Watson ha deciso di vuotare il sacco. Nonostante negli ultimi anni la sua carriera si sia arricchita di numerosi progetti, per tutti noi l’interprete britannica sarà sempre Hermione Granger. Coraggiosa, intelligente, intrepida è forse lei la vera eroina della saga, nata dalla dalla penna di J. K. Rowling. Eppure, sebbene il suo personaggio le abbia assicurato un successo senza precedenti, l’interprete ha ammesso di aver pensato di abbandonare il ruolo. Ecco perché.

La confessione di Emma Watson a 20 anni dal primo Harry Potter: ecco perché voleva abbandonare

L’infanzia dei Millenials non sarebbe stata la stessa senza Harry Potter. E, per estensione, senza Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson, storici volti di Harry, Ron ed Hermione. Tuttavia, l’attrice britannica ha svelato di essere stata sul punto di lasciare la saga. Il Daily Mail, in attesa dello speciale evento che sarà visibile in Italia in contemporanea con gli States il 1° gennaio 2022 su Sky, ha condiviso in esclusiva alcuni stralci della reunion. Tra questi, l’inedita confessione di Emma Watson, la quale ha raccontato della crisi che la colse nel 2007, poco prima delle riprese di Harry Potter e l’Ordine della Fenice.

Harry Potter reunion Sky

A partire dal suddetto capitolo della saga, era intervenuto David Yates, il quale avrebbe finito per dirigere tutti i sequel successivi (compresi anche gli spin off di Animali Fantastici). In occasione della reunion, stando a quanto riporta il Daily Mail, il regista avrebbe difatti ammesso: “Una cosa che mi disse la produzione su Emma è che non era sicura di voler tornare in un altro capitolo.” All’epoca 16enne, l’interprete britannica era ormai stata travolta dal successo, dovendo fare i conti con l’eccessiva esposizione mediatica. A tal proposito, ha confessato: “Ero spaventata, le cose erano iniziate a diventare audaci per noi. I fan volevano sinceramente che avessi successo e tutti si sono sinceramente sostenuti a vicenda. È stato fantastico.

L’intramontabile Hermione Granger, tuttavia, non è stata l’unica in dubbio sul fatto se tornare o meno. Anche il suo collega, Rupert Grint, ha svelato di aver attraversato un momento analogo, affermando: “Ho provato sentimenti simili a quelli di Emma, ma non ne abbiamo mai veramente parlato perché eravamo solo ragazzini. Un 14enne non va da un coetaneo a chiedere se va tutto bene.” Fortunatamente per i fan di Harry Potter, entrambi hanno deciso di ritornare sui propri passi, arrivando fino alla fine di una delle saghe più amate di sempre.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2022, Fiorello ancora incerto, Amadeus: “Sarà deciso all’ultimo minuto”

Lorenzo Cosimi

  • Cinema e tv

    Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.