Ieri e OggiPrimo Piano

Gianni Morandi “a cento all’ora” verso il palco dell’Ariston: i suoi successi, i suoi amori [VIDEO]

Il cantante sarà uno fra i primi big che si esibirà nella prima serata del Festival di Sanremo con la sua "Apri tutte le porte"

Grinta, talento, ironia e quella forte voglia di allegria. Per questo Jovanotti scrive per Gianni Morandi uno dei tormentoni musicali dell’estate 2021, uno dei brani più trasmessi in radio. Con L’allegrial’eterno ragazzo” si rimette nuovamente in gioco dopo l’incidente di qualche mese fa, indubbiamente con più spirito e voglia di farcela. Gianni Morandi ha la mano ancora protetta dal tutore dopo essersi ustionato quell’11 marzo del 2021, in cui ha rischiato la vita cadendo nel fuoco mentre bruciava delle sterpaglie nella campagna di casa sua.

L'allegria Morandi

In una recente conferenza stampa trasmessa in streaming, Gianni Morandi si lascia andare ai ricordi che lo vedono tredicenne nel bar di Monghidoro dove c’era solo un televisore in bianco e nero. Tutto annebbiato. Ma la piccola cittadina era tutta presente mentre Domenico Modugno cantava Volare al Festival di Sanremo. Lì, Morandi capisce che una delle sue più grandi passioni era proprio cantare. Quel giovanissimo ragazzo, che iniziò a salire sui palchi con un cachet di mille lire, per poi esordire con la sua gran voce con il singolo Andavo a cento all’ora nel 1962, si emoziona ancora al solo pensiero di calcare nuovamente il palco del Teatro Ariston.

Anche oggi che ha 77 anni, il suo ritorno tra i big a Sanremo dopo 20 anni dalla sua ultima presenza in gara, quel palco fa venire forse ancora la tremarella. Per il cantante che ha vissuto il Festival in tutte le sue forme da partecipante ad ospite e poi conduttore, tornare in gara oggi con la canzone Apri tutte le porte scritta da Jovanotti, significa probabilmente ricominciare.

Gianni Morandi ieri oggi
Photo Credits: Angelo Trani

Gianni Morandi “a cento all’ora” verso il successo

Nel 1962 dopo aver vinto il Festival di Bellaria, la casa discografica RCA lo assume. Quello stesso anno Gianni Morandi esordisce con il singolo Andavo a cento all’ora. In effetti proprio quella velocità gli ha permesso di cavalcare l’onda del successo. E, quello stesso anno Morandi incide un brano celebre per per la sua carriera. Potremmo dire iconico quel brano dal titolo Fatti mandare dalla mamma. La fama di quella canzone precede quasi il suo stesso nome. Da allora non si può far a meno di ballarla.


Gianni Morandi è ospite in diverse trasmissioni. Vince il Cantagiro del ’64 con la canzone In ginocchio da te e conquista le classifiche della musica italiana. Poi arriva C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones Chi non si ricorda l’intro di quella melodia? Oggi rispecchia uno spaccato di un’epoca quasi lontana, ma allora sembrava un brano destinato al fallimento. La televisione decide infatti di non passarla per l’accenno di protesta. Ma è nel gennaio del ’67 che resta invece per molte settimane in prima posizione in classifica.

Gianni Morandi: la carriera si intreccia con l’amore per poi incontrare Anna

In quegli anni la musica si fonde con l’amore e conosce Laura Efrikian, figlia di un direttore d’orchestra e attrice affermata. Dopo un breve fidanzamento i due si sposano e da quell’amore, che terminò nel ’79 circa, nascono tre figli: Serena, vissuta per poche ore, Marianna e Marco. Ma altrettanti sono i successi nella vita di Gianni Morandi. A far da colonna sonora del suo stesso vissuto sembra essere una canzone altrettanto conosciuta dal titolo Uno su mille, perché sì, lui ce l’ha fatta davvero.

Vanta anche un terzo posto all’Eurovision Song Contest di Amsterdam con Occhi di ragazza nel 1970, e poi la recitazione, dai celeberrimi film con la prima moglie, fino alla fiction L’Isola di Pietro. Si è rimesso costantemente in gioco, o forse lo è stato sempre, e farà fra poche ore aprirà per primo la sera del debutto della 72esima edizione festivaliana condotta per la terza volta consecutiva da Amadeus.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianni Morandi (@morandi_official)


Al suo fianco oltre ai big della kermesse sanremese ci sarà indubbiamente il sostegno di Anna Dan, sua attuale moglie e madre di Pietro che ha ereditato dal papà la passione della musica. Ed ora non possiamo che augurare un buon Festival di Sanremo a Gianni Morandi dalla redazione di VelvetMAG.

LEGGI ANCHE: Terzo Festival di Sanremo per Sabrina Ferilli: a lei il gran finale della 72esima edizione [VIDEO]

Teresa Comberiati

Spettacolo, Tv & Cronaca Rosa

Calabrese, a vent’anni si trasferisce a Roma dove attualmente vive. Amante della fotografia quanto della scrittura, negli anni ha lavorato nel campo della comunicazione collaborando con diverse testate locali in qualità di fotografa e articolista durante la 71ª e 75ª Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica. Ha già scritto il suo primo romanzo intitolato Il muscolo dell’anima. Colonna portante del blog di VelvetMAG dedicato alla cronaca rosa e alle celebrities www.velvetgossip.it, di cui redige ogni mese la Rassegna Gossip.