Detto da loroHollywoodPrimo PianoSpettacoloVita da VIP

Sarah Jessica Parker spiega perché non vuole Kim Cattrall in “And Just Like That”

L'interprete di Carrie Bradshaw ha raccontato che non condividerà mai più una scena con Kim Cattrall

La prima stagione di And Just Like That si è conclusa senza il coinvolgimento fisico di Samantha Jones, personaggio iconico del piccolo schermo che ha animato le stagioni della serie originale Sex and the City negli anni ’90. Come il mondo ormai sa, la sua interprete Kim Cattrall si è rifiutata di prendere parte alla serie TV revival. Ma, a distanza di tempo, adesso è Sarah Jessica Parker a spiegare perché non potrebbe accettare un suo ritorno in una possibile seconda stagione.

Sarah Jessica Parker spiega perché non vuole Kim Cattrall in And Just Like That

Dopo che lo showrunner ha detto la sua in merito ad un possibile coinvolgimento dell’attrice in un capitolo due, anche la protagonista di And Just Like That ha affrontato l’elefante nella stanza, spiegando di non poter reggere il ritorno di Kim Cattrall.

And Just Like That

In un’intervista con Variety, l’interprete di Carrie Bradshaw ha spiegato che è quasi certo che non apparirà mai nella stessa scena con Samantha Jones. “Non credo che lo farei, perché penso che ci sia troppa storia pubblica ormai, ha detto più volte la sua ed è ormai di pubblico dominio. Non che abbia letto ciò che ha scritto né controbattuto, ma le persone tendono a farmelo sapere di continuo“.

Cosa succede fra Samantha e Carrie

A cosa si riferisce esattamente Sarah Jessica Parker? In passato, Kim Cattrall ha spiegato di aver avuto diversi screzi sul set di Sex and the City ed in particolare che non correva buon sangue con l’interprete di Carrie. Per questo ha rifiutato la proposta di un revival, così come aveva rifiutato anni fa l’idea di un terzo film. Sarah Jessica Parker non ha mai commentato le sue accuse, ma ha spiegato che, nonostante l’assenza di Kim Cattrall, Samantha non è mai stata tagliata dalla trama del revival di Sex and the City.

Samantha non se n’è andata“, ha precisato l’attrice. “È presente e penso che sia stata gestita anche con rispetto ed eleganza. Non era una persona cattiva, era un essere umano che provava dei sentimenti, quindi penso che abbiamo trovato un modo per affrontarlo e dimostrare che era necessaria ed importante per le persone che l’amavano“. In più Sarah Jessica Parker definisce la loro amicizia troppo “preziosa e longeva” per poter essere archiviata così velocemente. Attenzione, seguiranno spoiler. Nel finale della prima stagione, infatti, Samantha e Carrie si accordano per vedersi per un drink. Nonostante quella scena non sia mai stata realizzata, Sarah Jessica Parker regala uno spunto d’immaginazione. “Penso che Carrie vada a Londra. E credo che tra loro ci sarà una conversazione matura, sarà una riunione che darà conforto ad entrambe“.

LEGGI ANCHE: Il fuori onda di Sabrina Ferilli a Sanremo scatena le polemiche: la replica dell’attrice

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.