Coppie e LitiPrimo PianoVita da VIP

Non c’è pace tra Brad Pitt e Angelina Jolie: lui le fa causa per la vendita segreta dei vigneti

L'attore accusa la ex moglie di aver violato gli accordi sulle proprietà in comune nel tumultuoso divorzio

Brad Pitt ha citato in giudizio la sua ex moglie Angelina Jolie per aver venduto la sua quota di una tenuta con vigneti e cantina di proprietà congiunta. La diva di Hollywood, secondo le accuse dell’ex marito, avrebbe condotto le trattative in segreto con un uomo d’affari russo. Per questo motivo Pitt ha intentato una causa contro la ex moglie per le proprietà di Château Miraval the Correns, in Francia.

Una nuova causa tra Brad Pitt e Angelina Jolie per i vigneti francesi

Secondo l’accusa che Brad Pitt ha rivolto in tribunale, Angelina Jolie avrebbe violato i loro accordi vendendo di nascosto da lui anche la sua quota dei vigneti francesi. La coppia, infatti, avrebbe inizialmente acquistato l’azienda vinicola nel 2008 per la cifra di 28,4 milioni di dollari. Al momento dell’acquisto, però, avrebbe stanziato circa il 40 percento del pagamento, versando circa 11,36 milioni di dollari.

Adesso, però, la tenuta congiunta sarebbe amministrata dall’oligarca russo Yuri Shefler. Pitt accusa l’ex moglie di avergli venduto i vigneti, dopo aver mostrato in tribunale dei documenti che testimonierebbero una transazione “a sua insaputa”.

L’attrice avrebbe infranto gli accordi

Brad Pitt ha dichiarato in tribunale che lui e la Jolie avevano concordato che non avrebbero venduto i loro interessi nell’azienda senza il consenso dell’altra parte. Ha anche affermato di aver investito molto lavoro e soldi nell’azienda vinicola per renderla redditizia e che nel 2013 non era riuscito a coprire con i guadagni i suoi sforzi. In atti del tribunale depositati presso la Corte Superiore di Los Angeles e ottenuti dal New York Post’s Page Six column, recitano: Jolie ha condotto la presunta vendita all’insaputa di Pitt, negando a Pitt il diritto di consenso che lei gli doveva e il diritto di prelazione che la sua entità commerciale doveva alla sua”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Page Six (@pagesix)

L’accusa riporta anche che Angelina Jolie avrebbe venduto la quota dei vigneti “con la consapevolezza e l’intenzione che Shefler e i suoi affiliati avrebbero cercato di controllare l’attività a cui Pitt si era dedicato“. I legali dell’attrice, però, hanno risposto che nel settembre del 2021 la Jolie aveva informato l’ex marito delle sue intenzioni tramite procedura formale. Alla richiesta, inoltre, nello stesso mese Brad Pitt avrebbe risposto accettando l’idea che ricercasse un acquirente. Ma l’attore ha dichiarato di aver scoperto il tutto solo ad ottobre del 2021, quando il magnate russo era già diventato proprietario a sua insaputa.

LEGGI ANCHE: Can Yaman e Francesca Chillemi, scatta il bacio sul set: finzione o realtà?

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.