Anticipazioni TVPrimo Piano

L’Opera – dietro le quinte dell’Opéra di Parigi, la nuova serie di Sky

Prodotta da Orange Studio si presenta come un racconto di uno spaccato inedito dell'istituzione francese

L’Opera – dietro le quinte dell’Opéra di Parigi, arriva dal 12 marzo su Sky Serie; un racconto tra passione, ambizione e competizione che descrive uno spaccato di quella che è, senza dubbio, un’istituzione francese, ma potremmo dire del mondo.

Una serie francese prodotta da Orange Studio, L’Opera presenta il dietro le quinte di quella che possiamo considerare una delle più grandi istituzioni della Francia: l’Opéra di Parigi. Un viaggio, che come specifica anche la nota che annuncia la prima messa in onda ufficiale, passa dal dietro le quinte del palcoscenico raccontando: “Passione, ambizione e competizione“.

L'Opera serie Sky

Disponibile on demand su Sky e in streaming su Now, L’Opera sarà in onda dal 12 marzo alle 21.15. Otto puntate che accompagneranno gli spettatori su Sky Serie fino ad aprile, alla scoperta di rivalità, sentimenti e atteggiamenti che in qualche modo si propongono come uno “Specchio della società“.

Dietro le quinte de L’Opera

L’Opéra rappresenta per i francesi, ma anche per il mondo della danza in generale, un’istituzione dal valore inestimabile. Grazie alla nuova serie originale Sky, sarà possibile curiosare nel dietro le quinte di questo importante palcoscenico, per scoprire quello che anima gli artisti e le loro personalità; la nota lanciata in occasione dell’uscita de L’Opera scrive, a tal proposito: “Fra passione, ambizione e competizione“.

L'Opera serie

La serie L’Opera sarà disponibile dal 12 marzo alle 21.15 su Sky Serie, on demand su Sky e in streaming su Now. Si tratta di una serie francese prodotta da Orange Studio che offre uno sguardo dietro le quinte dell’Opéra di Parigi; “Un’istituzione francese che è anche lo specchio della nostra società“. Un viaggio attraverso giochi di potere, rivalità interne e rigore del lavoro; questi saranno i toni della serie che si svolgerà in otto puntate con il finale di stagione ad aprile.

La trama

Secondo quanto si apprende dalla nota di lancio della serie, L’Opera racconta la folgorante carriera della 35enne Zoé, interpretata da Ariane Labed (premiata come miglior attrice al SeriesMania 2021), prima ballerina all’Opéra di Parigi; oggi in crisi a causa di troppe feste, troppi amanti e principalmente troppe ansie. Zoé che vive con il timore di essere lasciata a casa da un momento all’altro è alla ricerca di una seconda possibilità sia nella carriera che nella vita privata; e questo la porterà a fare i conti con l’istituzione di cui fa parte, con i suoi colleghi, e ovviamente coi suoi “demoni interiori“.

L'Opera

Intanto – come prosegue la nota – Flora, interpretata da Suzy Bemba, è una giovane ballerina di soli 19 anni che si è unita da poco alla compagnia di ballo; mostra il massimo impegno per dimostrare il suo talento. La speranza della giovanissima ragazza è quella di riuscire ad occupare un posto di riguardo nella compagnia e in quel “mondo spietatamente dorato“. E poi c’è Sébastien, interpretato da Raphaël Personnaz, coreografo 38enne, che ha un unico obiettivo: “Fare in modo che il Balletto dell’Opéra di Parigi risplenda ancora di più nel firmamento internazionale della danza“.

LEGGI ANCHE: Noi, anticipazioni della seconda puntata del 13 marzo: nuovi problemi

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & Pets

    Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.