Compleanni VIPCose da VipPrimo Piano

Miguel Angel Silvestre e il sodalizio con Netlix, da “Sense8” a “La casa di carta”

L'attore spagnolo ha rinunciato al sogno di diventare un tennista professionista, coltivando la passione per la recitazione grazie al supporto di sua zia

Miguel Angel Silvestre ha recitato in promettenti serie televisive Netflix, motivo per cui è ben noto non soltanto in Spagna ma anche a livello internazionale. Il suo viso è famigliare ai telespettatori di serie TV come Narcos, Sense8 e La casa di carta.

Prima ancora di approdare brevemente nel cast de La casa di carta, recitando al fianco di Ursula Corbero, Miguel Angel Silvestre ha preso parte a Sense8, serie capolavoro di Netflix durata appena due stagioni e realizzata dalle sorelle Lana e Lilly Wachowski (il duo creativo che ha realizzato anche Matrix). Classe 1982, Miguel Angel Silvestre è un attore spagnolo che ha avuto la fortuna di poter lavorare con Netflix in diversi esperimenti televisivi.

Miguel Angel Silvestre
Miguel Angel Silvestre

Eppure il suo sogno, prima di affermarsi come attore, era quello di diventare un tennista professionista. Un desiderio che si è infranto in seguito ad un infortunio alla spalla. Ma, non dandosi per vinto, ha scelto di studiare fisioterapia, proprio perché ancora legato al mondo del tennis. Eppure è stata sua zia a spingerlo tra le braccia della recitazione, facendogli conoscere la bellezza pura del teatro. A quel punto Miguel Angel Silvestre ha iniziato a studiare recitazione, mettendo da parte la fisioterapia. E quella perseveranza l’ha portato fino alla porta di Netflix.

Miguel Angel Silvestre e i successi con Netflix, da Sense8 a La casa di carta

Netflix è arrivato nella sua vita al momento giusto. Prima di debuttare in Sense8, raggiungendo fama internazionale, Miguel Angel Silvestre ha mosso i primi passi come modello e come attore secondario in serie TV spagnole come Mis adorables vecinos. In Spagna ha raggiunto il successo recitando in Sin tetas no hay paraiso, mentre al cinema si unisce al cast di film come L’imbroglio nel lenzuolo e Gli amanti passeggeri. E, prima di Netflix, viene scelto nel cast di Velvet, un period drama spagnolo ambientato in una casa di moda Anni ’50.

Miguel Angel Silvestre
Miguel Angel Silvestre in “Velvet”

Quando poi Netflix ha aperto i casting per Sense8, un prodotto particolare che mescola diversi elementi narrativi, Miguel Angel Silvestre ha voluto prendere parte al cast e ha ottenuto la parte di Lito Rodriguez. La storia segue otto sconosciuti nati contemporaneamente lo stesso giorno, ma in varie parti del mondo, che sviluppano una particolare connessione mentale che permette loro di viaggiare e raggiungersi a vicenda. Ogni personaggio appartiene a contesti, culture e religioni diverse e fanno parte dei sensate, persone legate da un forte livello d’empatia che, per quanto speciale, può metterli in pericolo.

miguel Angel Silvestre
Miguel Angel Silvestre in Sense8

Sense8 è una delle serie forse più amate degli esordi di Netflix, quando serie TV come Squid Game, Bridgerton, La casa di carta e The Witcher non erano ancora contemplate nel catalogo. Tuttavia non ha avuto vita facile, soprattutto perché è stata anche uno dei prodotti più costosi per il colosso dello streaming. A causa dei costi elevati, è stata cancellata dopo la seconda stagione lasciando i fan a bocca asciutta. Ma i telespettatori non si sono arresi e, tramite il web, hanno lanciato una petizione affinché Netflix desse loro una degna conclusione. E il colosso dello streaming ha accolto l’appello. Per questo ha realizzato un episodio conclusivo, della durata di due ore e mezza, dando un degno finale a Sense8.

Miguel Angel Silvestre
Miguel Angel Silvestre ne “La casa di carta”

Il percorso di Miguel Angel Silvestre in casa Netflix non è finito lì. Ha recitato anche in Narcos, dove ha interpretato un narcotrafficante, dopodiché è stato scelto come uno dei personaggi principali di Sky Rojo, una serie TV di Alex Pina. E infine è apparso in diversi episodi de La casa di carta, dove ha interpretato il primo grande amore criminale di Tokyo.

LEGGI ANCHE: Heath Ledger, il Joker che non dimenticheremo mai

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.