HollywoodPrimo PianoSpettacolo

Martin Freeman, com’è stato lavorare a “Black Panther 2” senza Chadwick Boseman

L'attore, che interpreta l'agente Everett Ross nel film, ha raccontato come hanno affrontato l'assenza dell'attore nel film sequel

Martin Freeman interpreta Everett Ross nell’universo Marvel ed è apparso in Black Panther. Ragionando sul sequel, Wakanda Forever, l’attore ha spiegato com’è stato lavorare sul set senza Chadwick Boseman.

I Marvel Studios hanno scelto di proseguire le avventure di Black Panther al cinema anche senza Chadwick Boseman. L’attore è scomparso prematuramente, a soli 43 anni, dopo una lunga battaglia contro il cancro e nell’universo Marvel ha dato vita al personaggio di Pantera Nera, Re del Wakanda. La sua scomparsa prematura ha lasciato i fan di tutto il mondo senza fiato e i suoi colleghi hanno avvertito fortemente la sua mancanza sul set del sequel.

Black Panther
Black Panther

A sbottonarsi in anteprima è stato Martin Freeman, attore ben coinvolto anche nel primo film di Black Panther, ma noto soprattutto per aver recitato in The Hobbit e Sherlock. L’attore ha speso parole d’elogio per il regista Ryan Coogler, che avrebbe cercato di rendere al meglio il film anche senza Chadwick Boseman, che sul set è mancato a tutti.

Martin Freeman parla di Black Panther 2 senza Chadwick Boseman

Nell’universo Marvel Martin Freeman interpreta Everett Ross, già apparso nel primo film di Black Panther. L’attore, in principio, non era convinto che Kevin Feige approvasse un film sequel senza Chadwick Boseman. Ma quell’ok è poi arrivato, con la garanzia che la Marvel non avrebbe mai sostituito l’attore e quindi non avrebbe mai dato ad un altro il compito di interpretare T’Challa. Il sequel, Wakanda Forever, è atteso nelle sale entro il 2022 e Martin Freeman ha regalato qualche anticipazione.

Black Panther
Black Panther

Questo film presenta nuove storie ambientate in Wakanda, che pare si reggano da sole anche senza il loro re. Martin Freeman ha raccontato che è stato difficile tornare sul set del sequel, poiché tutti hanno accusato il vuoto lasciato da Boseman. “È stato strano. Da un lato stai girando il film per cui sei stato chiamato e ci sono tantissime persone sul set unite in questo sforzo, ma non c’è dubbio che ora c’è un bel divario, e lo abbiamo sentito“.

Cosa aspettarsi da Black Panther: Wakanda Forever secondo Martin Freeman

Pur non potendo rivelare molto della trama di Black Panther: Wakanda Forever, l’attore ha spiegato che il regista ha cercato di trattare con il maggior rispetto possibile l’assenza di T’Challa nel sequel. “Con il pieno rispetto di Ryan Coogler e di tutti gli altri, che stanno sudando per portare a termine questa cosa correttamente, è stato divertente. Mi piace interpretare Everett Ross, ma senza Chadwick è stato strano. Non c’è di modo di aggirarlo. Penso che tutti lo abbiamo trovato piuttosto strano e triste, ma allo stesso tempo… le cose non finiscono e basta”.

Black Panther
Black Panther

Quando Chadwick Boseman se n’è andato, Martin Freeman ricorda che all’epoca non era certo che il Wakanda avrebbe ottenuto un nuovo film al cinema. “In seguito alla sua scomparsa, ho pensato che forse non avrebbero fatto un altro film. Ma ci sono ancora tante storie da raccontare in quel mondo e altri grandi personaggi di cui parlare. Penso e spero che abbiamo fatto un buon film. Mi fido molto di Ryan Coogler“, ha precisato l’attore a Collider. Il sequel di Black Panther è atteso in sala a novembre 2022. A precederlo vi è Thor: Love and Thunder, che arriva al cinema a luglio 2022.

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.