Primo PianoRoyal Gossip

La regina Elisabetta si prepara alla morte: ecco cosa ha scritto nel suo testamento

La Famiglia Reale è già a conoscenza di ciò che accadrà con la morte della Sovrana

Con i suoi settanta anni di regno, la regina Elisabetta è la monarca vivente più longeva del mondo. Per molti, dunque, è impossibile pensare alla monarchia inglese senza lei a sedere sul trono. Eppure un giorno gli inglesi dovranno abituarsi ad un nuovo sovrano e la Famiglia Reale è già preparata a tutto. I media inglesi, infatti, riportano che la Regina ha già predisposto il proprio testamento molto tempo fa.

Le vicissitudini interne alla Famiglia Reale, però, le avrebbero fatto cambiare più volte le disposizioni contenute al suo interno. Tra i terremoti che più di altri l’hanno portata a rivedere il proprio testamento – secondo le voci – anche la Megexit gli scandali legati al principe Andrea.

Ansa

Nonostante ciò, però, alcuni insider hanno rivelato che la Regina ha pensato proprio a tutti e che nessuno è rimasto escluso dalle sue ultime volontà. Alcune, tra l’altro, sono state rese pubbliche dalla stessa Elisabetta II. Lo scorso febbraio, infatti, la Sovrana ha dichiarato pubblicamente che quando non ci sarà più, sarà il principe Carlo a prendere il suo posto. In quell’occasione ha anche espresso il suo desiderio che Camilla diventi regina consorte.

Cosa succederà dopo la morte della regina Elisabetta

Quando verrà il momento, la morte della regina Elisabetta provocherà sicuramente sia un forte dolore che un’incertezza in Gran Bretagna e nel mondo. Come spiega la biografa reale Penny Juror, la sua morte sarà un evento “traumatico” per la Gran Bretagna e per tutto il Commonwealth.

Ansa – La regina Elisabetta

A tale proposito la biografa ha dichiarato a Town & Country: “La regina è una figura estremamente popolare e nel corso del suo regno, molte cose sono cambiate in modo così drammatico! Non c’è un aspetto della vita che non sia cambiato, ma l’unica costante in tutto questo è stata la regina, la cosa solida come una roccia a cui possiamo aggrapparci“. Buckingham Palace, però, non si farà trovare impreparato quando il momento arriverà. Già da decenni, infatti, ha elaborato l’Operazione London Bridge.

Ansa – Il principe Carlo è l’erede al trono

Non tutti i dettagli sono noti, anche per motivi di sicurezza nazionale. Si sa, però, che sarà proclamato un periodo di lutto nazionale di ben 12 giorni. Terminati questi giorni si svolgerà il funerale di stato, che avrà luogo all’Abbazia di Westminster o nella Cattedrale di St. Paul a Londra. Le spoglie, però, riposeranno probabilmente nella cappella di St. George a Windsor. I media potrebbero dare la notizia immediatamente, ma se ciò dovesse accadere di notte potrebbero aspettare le prime ore del mattino. La BBC avrà il compito di sospendere tutta la programmazione per seguire ogni secondo gli eventi con una diretta.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.