Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Coppie e LitiPrimo PianoTV

Wanna Marchi svela quanto percepisce di pensione: è bufera

Erano gli Anni Ottanta e Novanta, l'economia andava bene e la donna delle televendite con la figlia Stefania Nobile vendeva di tutto. Poi il caso delle truffe

Wanna Marchi e Stefania Nobile sono state ospiti nello studio di Non è l’Arena, talk show condotto su La 7 da Massimo Giletti. Il ritorno della donna delle televendite insieme alla figlia ha diviso i telespettatori. Intanto scopriamo come vive oggi la Marchi. 

“Buongiorno, buongiorno!” diceva Wanna Marchi, popolarissima negli Anni Ottanta e Novanta sul piccolo schermo tanto da venir soprannominatala regina delle televendite. E’ stata in seguito più volte condannata per gravi fatti illeciti connessi alla sua attività, diventando poi un personaggio ‘scomodo’ per la televisione italiana. Più volte Wanna ha cercato di rimettersi in pista, ma ogni tentativo è andato in fumo. A tal proposito ricordiamo l’esperienza televisiva del 2017 quando ha partecipato a L’Isola dei Famosi.

Wanna Marchi
Screenshot video

Ogni qualvolta sbuca il nome Wanna Marchi è polemica. Molti infatti, sarebbero convinti che non sia giusto darle spazio mediatico per le tante persone-vittime delle sue truffe. Tuttavia, nella puntata di Non è l’Arena, andata in onda domenica 9 ottobre 2022, Massimo Giletti ha accolto nel suo studio Wanna Marchi e la figlia – altrettanto nota – Stefania Nobile. A condividere lo spazio anche il giornalista Luca Telese con il quale Wanna ha scambiato non poche battute ‘vivaci’.

Wanna Marchi: scontro in diretta, dettagli sulla sua pensione

Durissimo scontro in diretta nell’ultima puntata di Non è l’Arena, che tra le tante cose ha ospitato l’intervista di Wanna Marchi e della figlia Stefania Nobile per raccontare la loro verità. Nel corso della puntata una versione dei fatti espressa dalle due donne ha fatto scoppiare il caos nello studio di La 7 innescando una netta presa di posizione da parte del giornalista Luca Telese. Sono volate parole forti durante il durissimo scontro tra le parti. Telese ha chiesto alla Marchi e alla Nobile di chiarire per quale motivo diverse persone sono state vittime di un ‘sistema televisivo’. In tal senso ha puntato il dito contro le due donne dicendo: Loro scelgono di andare su un altro piano ed è quello di fare un database di tutti i loro clienti, cercare pertinacemente i più deboli, colpirli, depredarli, alcuni portarli in rovina.

Wanna Marchi e Luca Telese
Screenshot video

Alla tesi espressa dal giornalista è seguita la replica di Wanna Marchi smentendo le riflessioni di Telese e, senza far mancare qualche stoccata sul personale: Come è cattivo lei, non la sapevo così. Mamma mia, è pesante oh. A parte che è pesante di peso e si vede. Lo scioglipancia le andrebbe bene. Lei è un uomo pesante di peso, di carattere e di persona“. Luca Telese ha scelto però di rispondere con ironia: “Se avete un po’ di crema scioglipancia sono qua...”. Successivamente è stata posto una domanda ben chiara, ovvero: Wanda Marchi e Stefania Nobile di che vivono? Se quest’ultima ha dichiarato di lavorare col suo ex ragazzo come dipendente e di poter vantare un “signor stipendio”, Wanna Marchi campa con la sua pensione di 600 euro al meseQuesta è l’Italia… ha detto la Marchi commentando amareggiata.

Wanna Marchi a "Non è l'Arena"
Screenshot video

Teresa Comberiati

Spettacolo, Tv & Cronaca Rosa

Calabrese, a vent’anni si trasferisce a Roma dove attualmente vive. Amante della fotografia quanto della scrittura, negli anni ha lavorato nel campo della comunicazione collaborando con diverse testate locali in qualità di fotografa e articolista durante la 71ª e 75ª Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica. Ha già scritto il suo primo romanzo intitolato Il muscolo dell’anima. Colonna portante del blog di VelvetMAG dedicato alla cronaca rosa e alle celebrities www.velvetgossip.it, di cui redige ogni mese la Rassegna Gossip.

Pulsante per tornare all'inizio