Chicche di Velvet

Il cellulare è più sporco della tavoletta del wc: come disinfettarlo

Tutti noi quando pensiamo al bagno – specialmente quello pubblico – crediamo che le tavolette del wc siano la cosa più importante da disinfettare perché maggiormente esposte a batteri e sporcizia. E se vi dicessimo che l’oggetto che usiamo di più nel corso della giornata è fino a sette volte più sporco? Infatti sembrerebbe che il nostro cellulare, e in particolare lo schermo, sia un contenitore più ampio di germi e batteri rispetto alla tavoletta del water. Mai come oggi è importante prestare attenzione a tutto ciò che tocchiamo. Le nostre mani infatti sono il primo veicolo di contaminazione. Lo sappiamo bene da quando la pandemia a causa del Covid-19 ha cambiato profondamente le nostre vite. Senza pensarci prendiamo il nostro smarthphone, lo poggiamo su varie superfici e magari lo prestiamo ad amici e colleghi. Per questo è importante disinfettare anche la superficie che riveste il nostro cellulare.

Come disinfettare i nostri cellulari in maniera corretta

Prima di ogni cosa è importante lavarsi le mani. Questa è la regola che sta alla base di tutto. Per pulire la superficie del nostro cellulare è preferibile utilizzare un panno in microfibra inumidito. Da evitare fazzoletti di carta perché potrebbero rigare lo schermo essendo un materiale ruvido. Se possibile optare per una soluzione a base di acqua con un po’ di alcol e pulire con il panno lo smarthphone almeno una volta alla settimana. È altamente sconsigliato portare il telefono in bagno, soprattutto in quelli pubblici. Alcune ricerche hanno dimostrato che analizzando dei cellulari di un gruppo di persone era presente un numero di batteri sette volte maggiore rispetto a quello dei germi depositati nei bagni pubblici. Al solo pensiero sicuramente rabbrividite ma si tratta comunque per la maggior parte di batteri innocui. Ciononostante non bisogna mai smettere di prestare attenzione alla pulizia e a ciò che tocchiamo.

 

Pulsante per tornare all'inizio