Compleanni VIPPrimo PianoTV

Enrica Bonaccorti: Tanti Auguri eterna ragazza

Dal teatro al successo in tv, passando per gli amori di chi hanno fatto la storia dei programmi del piccolo schermo

Enrica Bonaccorti, all’anagrafe anche Maria Silvia Adele, è una conduttrice televisiva, speaker radiofonica, paroliera ed attrice. Una di quelle donne cui non si quantifica l’età, non tanto per galanteria, ma perché, per lei, il tempo sembra essersi fermato a più di trenta anni fa, al periodo di Non è la Rai. Da allora, non si è stravolta con la chirurgia, come hanno fatto tante sue colleghe. L’acconciatura bionda e sbarazzina è rimasta simile, così come il suo stile sempre elegante, sobrio ed impeccabile, la sua simpatia e la sua arguzia. E non è certo una che non le mandi a dire la cara Enrica. Spesso ospite dei salotti televisivi ed apprezzata opinionista in trasmissioni di cronaca, senza scadere mai in discussioni o polemiche.

Enrica Bonaccorti: scoperta a Teatro da Domenico Modugno

Oggi 18 novembre compie gli anni e vogliamo renderle omaggio e farle gli auguri a modo nostro, ripercorrendo insieme le tappe della sua carriera nel mondo dello spettacolo. Di recente, Enrica ha spiegato che tutto è iniziato per puro caso. Poi, talento, parlantina e spiccata telegenia, hanno fatto il resto. Ha iniziato a calcare i palcoscenici teatrali molto precocemente. La sua grande passione per la recitazione, pur non frequentando alcuna accademia o scuola, la spingeva ad intrufolarsi nei teatri, per seguire le prove. Un giorno capitò che una delle protagoniste si fece male e lei, si propose come sostituta. Fece il provino, venne presa e, da qual momento, divenne una attrice teatrale.

Il coraggio e l’impegno la ripagarono, perché tra il pubblico di uno degli spettacoli che portava in scena, c’era uno dei collaboratori di Domenico Modugno. Questa bella e brava ragazza in erba fece colpo e il maestro la fece convocare al Teatro de’ Servi a Roma. L’incontro con il grande Modugno segnò l’inizio di una fulgida carriera, Enrica iniziò infatti a collaborare in quegli anni, con la compagnia di Paola Quattrini e Modugno, la ricordiamo in Mi è cascata una ragazza nel piatto e in quel periodo scrisse per loro diversi brani, tra cui  Amara terra mia e La lontananza, portate al successo proprio dal cantante pugliese. Quasi un sogno per una poco più che ragazzina, figlia di un ufficiale di pubblica sicurezza. A soli tredici anni, dovette lasciare Genova, dove viveva, per trasferirsi con la famiglia a Sassari. Qui trascorse gli anni più spensierati della sua adolescenza e prese la prima cotta, per un ragazzino che dice di avere ancora nel cuore.

Enrica Bonaccorti sbarca in tv ed è sempre un successo sia in Rai che a Mediaset

Un sogno trasformato in realtà, quando, dal teatro passò alla tv, dapprima recitando negli sceneggiati Eleonora, accanto a Giulietta Masina e L’amaro caso della baronessa di Carini. Nel 1978 esordì con la trasmissione Il sesso forte, un programma d’avanguardia, perché era la prima volta che la Rai comprava un format dall’America, per poi diventare celebre, negli Anni Ottanta, con i programmi come Italia Sera e Pronto chi gioca? La svolta arrivò nel 1983 quando la chiamarono per riempire un buco tra due giornalisti, Piero Badaloni e Mino Damato. Doveva essere la classica bella presenza, ma Badaloni decise di dedicarsi solo al telegiornale. Rimase da sola con Damato diventando così la co-conduttrice del programma. Dopo pochi mesi vinse il suo primo Telegatto.

Enrica Bonaccorti, ricordate il Cruciverbone truccato a Non è la Rai? [VIDEO]

Passata dalla Rai a Fininvest (oggi Mediaset) ha condotto quiz come Cari Genitori e la prima edizione del varietà, diretto da Gianni Boncompagni Non è la Rai, che inchiodò per anni al teleschermo, una intera generazione di adolescenti. Proprio durante la conduzione di questo programma cult degli anni ’90, Enrica salì alla ribalta, ‘smascherando’ una concorrente. Telefonicamente rispose alla domanda del quiz, prima che le venisse formulata. Tutti, con il fiato sospeso, ricordano l’espressione dapprima sbigottita poi severe di Enrica, che ripeteva “Come fai a sapere la risposta se non ti ho ancora fatto alcuna domanda”, ne scoppiò un vero e proprio caso nazionale.

Una carriera senza paura e contro corrente

Un’altra curiosità che la riguarda, è che venne allontanata dalla Rai, per aver annunciato in diretta che era in attesa di un bambino, dell’allora marito Arnaldo del Piave, poi sfortunatamente perso, perché accusata di aver utilizzato un servizio pubblico per scopi privati. E forse, in pochi sanno, che l’avvenente Enrica posò senza veli per la famosa rivista Play Boy e che per esigenze di copione, proprio in quegli anni, si fece ridurre il seno. Aveva appena passato la terza selezione per il ruolo di co-protagonista nell’Amadeus di Shaffer con la regia di Pressburger, ma, racconta “al momento di una scena nella quale avrei dovuto slacciare la camicia, il mio decolletè era troppo esuberante, così una sera a cena con una collega ed il suo compagno, famoso chirurgo plastico, lui mi disse che non era un problema, così due giorni dopo ero in clinica e mi feci operare. Oggi accade il contrario”.

Enrica Bonaccorti nuda: ecco le foto che scandalizzano il web

Enrica Bonaccorti privata

Della sua vita privata si sa ben poco, ha sempre cercato di mantenere il massimo riserbo. Si sa che è stata sposata con Daniele Pettinari, dal quale ebbe la figlia Verdiana, cresciuta da sola con l’aiuto della mamma, e che è stata legata sentimentalmente a Michele Placido. Il secondo matrimonio arriva nel 1986 in Nevada con Arnaldo Del Piave. Poi le pagine della cronaca rosa raccontano di Carlo di Borbone, Francesco Villari. In pochi sanno che Enrica fece breccia persino nel cuore di Renato Zero: si conobbero che avevano poco più di vent’anni e, a quanto pare fu un grande passione la loro, che sarebbe dovuta sfociare addirittura nel matrimonio, perché avevano grandi progetti insieme. Solo che dopo appena due anni si lasciarono.

Oggi ancora ci allieta con la sua presenza in tante trasmissioni. La abbiamo vista spesso tra gli ‘sferati’ a Live non è la D’Urso, ospite a Storie Italiane, dove ha confessato ad Eleonora Daniele di essere stata vittima di violenze, a Dedicato dove ha raccontato del suo incidente domestico a causa del quale si è fratturata un braccio, intervistata a Verissimo dalla Toffanin, alla quale ha raccontato il dramma della perdita del figlio. E l’augurio più grande che le facciamo, oltre a quello di compleanno è di vederla presto tornare sugli schermi a presentare un nuovo programma, magari proprio dal titolo Non è la Bonaccorti

LEGGI ANCHE: Alessandra Celentano, “la danza è solo una” e lei è la protagonista

 

Francesca Genovesi

Tv, Spettacolo, Salute e Velvet Comics

Romana, con antenate influenze argentine, d’istinto, ha preferito la penna alla toga. La sua passione per la scrittura, l’ha portata a diventare una giornalista, che da anni si occupa sulla stampa, il web ed in tv, di spettacolo, moda, arte, bellezza e salute. Ha collaborato con Il Tempo, Il Punto e molte riviste patinate. Conduttrice televisiva, presentatrice, scrittrice, in attesa di pubblicazione del suo primo romanzo, la sua indole curiosa la spinge a ‘farsi i fatti’ di tutti i personaggi che intervista.
Fotografa per passione, giramondo per ‘esigenza’, ama l’equitazione, gironzolare per Roma in bici alla ricerca di scorci antichi e andare alla scoperta di piccoli borghi.