Chicche di VelvetPrimo Piano

Le curiosità più esilaranti su “Don’t Look Up”

Il film di Adam McKay ha completamente stregato gli utenti di Netflix, complice anche un cast stellare che ha tantissimi aneddoti da raccontare

Un cast stellare riunito in un film satirico che ha diviso i telespettatori di Netflix a metà. Don’t Look Up ha sicuramente catturato l’attenzione e, mentre c’è chi elogia la genialità di Adam McKay, tanti altri hanno avuto riserve nei confronti del film. Arrivato in piattaforma il 24 dicembre, Don’t Look up racconta della scoperta di due astronomi e di come il mondo non sia preparato alle conseguenze della propria superficialità. Kate Dibiasky scopre una cometa gigantesca diretta verso la Terra. L’impatto ne causerà l’estinzione. Il suo mentore, il dottor Randall Mindy, informa la Nasa e arriva al cospetto del presidente degli Stati Uniti d’America. Ma, pur girando in TV rimbalzando di media in media, nessuno si interessa dell’imminente pericolo. Il film è tremendamente attuale e affronta tematiche vicinissime ai telespettatori di oggi. Ecco alcune curiosità su Don’t Look Up.

L’incidente di Jennifer Lawrence sul set di Don’t Look Up e il gesto eroico di Leonardo DiCaprio

In molti forse non sanno che le riprese del film sono state interrotte ad un certo punto a causa di Jennifer Lawrence. L’attrice, che interpreta Kate Bibiasky, ha avuto un incidente sul set. Come ha riportato The Hollywood Reporter, l’attrice si è ferita durante le riprese effettuate a Boston, mentre girava una scena con Timothée Chalamet. I personaggi, in quella precisa scena, sono stati coinvolti nell’esplosione di una vetrata e una scheggia di vetro ha rischiato di finire nell’occhio dell’attrice. Jennifer Lawrence ha riportato una ferita sulla palpebra, ma ha subito precisato di stare bene.

Don't Look Up

Un’altra curiosità invece riguarda Leonardo DiCaprio e il suo spirito da eroe. L’attore ha due cani, due deliziosi husky, che ha ben pensato di portare con sé sul set. Destino ha voluto che i cani finissero in un lago ghiacciato e l’attore premio Oscar si è tuffato per recuperarli. E, sempre parlando di Leonardo DiCaprio, l’attore ha ammesso di aver avuto difficoltà a metabolizzare la scena di nudo che coinvolge Meryl Streep alla fine di Don’t Look Up.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Don’t Look Up (@dontlookupfilm)


Il regista Adam McKay ha raccontato a The Guardian che l’attore di Titanic si era opposto a quella scelta. “Mi ha chiesto se avevo davvero bisogno di quella scena di nudo. E io ero tipo: ‘Parliamo del presidente Orlean, non di Meryl Streep’. Ma lui non era d’accordo“. A differenza della diretta interessata, che non ha avuto nulla da ridire sulla scena in questione.

Il look di Timothée Chalamet e il cameo di Chris Evans: le curiosità di Don’t Look Up

Parlando invece di Timothée Chalamet, il look del suo personaggio ha tratto chiara ispirazione da Joe Exotic, il protagonista di Tiger King. A raccontarlo è stata la costumista di Don’t Look Up Susan Matheson. “Mi ha detto di volere un mullet e mi ha inviato la foto di Joe Exotic. All’epoca erano tutti ossessionati da Joe“.

Timothée Chalamet

Tra i cameo più interessanti di Don’t Look Up vi è quello di Chris Evans. L’attore, noto ai più come Captain America della Marvel, è apparso in un brevissimo frame del film dove interpreta l’attore di un film catastrofico Total Devastation.


Una curiosità che in realtà è diventata presto polemica riguarda invece la differenza di cachet tra i due protagonisti. Jennifer Lawrence ha guadagnato 5 milioni di dollari in meno rispetto a Leonardo DiCaprio. Tuttavia l’attrice di Hunger Games ha spiegato di essere d’accordo con la scelta. E che dire invece della scena in cui Kate fuma marijuana? Come ha spiegato il regista, non era finzione. In quel caso Jennifer Lawrence ha scelto di fumare sul serio per entrare nella parte. “Non volevo fumasse una canna vera. Io e la mia assistente avevamo un’altra idea, ma l’abbiamo lasciata libera di fare e la sua improvvisazione è stata di gran lunga migliore“, ha precisato Adam McKay.

LEGGI ANCHE: Pare che Adele abbia acquistato la villa di Sylvester Stallone

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.