Detto da loro

Valentina Persia racconta il suo dolore: “La morte del mio compagno…”

La simpaticissima Valentina Persia, barzellettiera per lavoro e per passione si è raccontata senza filtri né imbarazzo alla bella Caterina Balivo, ospite al programma “Vieni da me” targato Rai 1. La sagace Valentina ha mostrato al pubblico parte delle sue fragilità, raccontando alla padrona di casa i drammi che l’hanno colpita ed inevitabilmente segnata nel profondo.

 

La morte di Salvo e l’aiuto di Leo Gullotta

Correva l’anno 2004 quando la rossa più simpatica d’ Italia ha dovuto fare i conti con una sciagura inaspettata, la morte del compagno “Salvo”. Inevitabilmente Valentina, in seguito alla scomparsa del suo fidanzato, abbandona per un periodo le luci del palcoscenico per poter meglio affrontare il dolore. La spumeggiante comica parlando di Salvo, il gentile architetto, si emoziona ricordandolo con affetto e stima, definendolo “una persona fantastica”.

Così come racconta, Leo Gullotta in quel periodo buio l’ha molto aiutata, offrendole la possibilità di tornare alla ribalta partecipando al “Bagaglino”, celeberrimo programma a cura di Pier Francesco Pingitore: “Leo Gullotta mi aiutò molto. Avevo perso da poco il mio compagno e mi spinse a recitare con il Bagaglino. Ero dubbiosa se tornare in televisione perché il dolore è stato grandissimo. Leo mi spinse a parlare con Pingitore. Fu proprio Leo Gullotta che mi prendeva per il braccio, mi aiutava, mi parlava in catanese come il mio Salvo. Devo molto a lui.”

Valentina Persia la rinascita dopo la depressione

Valentina Persia è oggi mamma di due splendidi gemelli. L’artista si è messa a nudo raccontando anche della depressione post partum che l’ha colpita. “Quando sono arrivati non è stato semplice – ha ammesso l’attrice -. Si tende sempre a vedere il bello della gravidanza. Quando me li hanno messi sul petto, io non ho sentito niente. Mi sentivo inadatta. Ho avuto un crollo psicologico. Ero solo stanca. Non volevo più allattarli, piangevo e il medico ha capito la mia disperazione, il mio disagio. E’ meglio avere una mamma serena e felice piuttosto che allattare”. Valentina è però riuscita ad uscirne, facendo leva su di una forza che solo una mamma possiede, quella forza che nasce dall’ amore per  suoi figli .

E la vita privata? Valentina ritiene di avere incontrato il suo grande amore e di averlo vissuto in modo totalizzante, la vita ha poi voluto che Salvo se ne andasse precocemente, ma la Persia si dice fortunata per il fatto di aver amato :” Sono single perché così sono andate le cose. Ho avuto delle parentesi piuttosto dolorose nella mia vita, poiché ho subìto un abbandono. Ho perso, purtroppo, il mio compagno, che è morto prematuramente. Il destino ha fatto il suo corso e mi ha portato dove sono ora. Ho avuto l’amore per quattro splendidi anni. Ho amato tantissimo e sono stata amata, e sono contenta di questo.”