Royal Gossip

Dalla bulimia all’emancipazione, Lady Diana incarna le donne moderne nelle opere di AleXsandro Palombo

La principessa del Galles compare nelle strade di Milano per combattere gli stereotipi

C’era una volta Lady Diana Spencer. L’indimenticata principessa del Galles rivive nelle strade di Milano, immortalata nella campagna dello street artist AleXsandro Palombo. Una donna coraggiosa, pronta a tutto per ottenere la sua libertà, senza il bisogno di un uomo che la salvi. E, soprattutto, una donna come tante, con il suo bagaglio di problemi e dolore. È così che AleXsandro ha scelto di rappresentarla, portando avanti l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sugli stereotipi che ogni giorno il genere femminile è costretto a subire. A primo impatto, Diana appare come una protagonista delle fiabe Disney, con la tiara che le arricchisce e biondi capelli e circondata da uccellini e scoiattoli. Ma il suo sguardo non mostra felicità. AleXsandro Palombo ha scelto di mostrare Lady Diana in scene decisamente lontane da come è sempre apparsa nella scena pubblica.

Lady Diana, la principessa in cerca della sua libertà. E senza principe azzurro

In un’opera, la principessa compare a braccetto del marito Carlo, di cui però si vede solo la sagoma nera. Ad accompagnare il disegno, la scritta “Prince Charming doesn’t exist”, ovvero “Il principe azzurro non esiste”, a testimonianza del rapporto burrascoso fra i coniugi, prima della loro separazione avvenuta nel 1992. Lo stesso slogan appare in un altra opera, nella quale Diana, a seno nudo come le Femen, viene portata via in arresto. Ma forse il disegno che colpisce di più è quello che mostra Diana china su un water, osservata dagli animaletti del bosco e con al suo fianco dei dolcetti. “Hungry for love”, si legge, cioè “Affamata d’amore”, quell’amore che la principessa ha cercato di ottenere dalla famiglia reale inglese e dal marito, ma che ha trovato nei suoi sudditi e nelle persone di tutto il mondo. Il disegno ricorda inoltre la bulimia, il problema alimentare di cui Diana ha sofferto per anni. “Per contrastare i mali del nostro tempo bisogna educare alla verità” ha commentato l’artista Palombo. E Lady Diana, con il suo spirito libero, ricco di sfaccettature e di voglia di emancipazione, incarna a pieno questa frase.

LEGGI ANCHE: Meghan Markle, Buckingham Palace cancella il suo nome: la reazione della duchessa