Primo PianoVita da VIP

Sarah Jessica Parker e le critiche sull’invecchiamento in “Sex and the City”

L'attrice che interpreta Carrie Bradshaw nella serie revival "And Just Like That" ha affrontato a muso duro chi si è scagliato contro le protagoniste

Con il ritorno di Sex and the City, Carrie Bradshaw e la sua interprete Sarah Jessica Parker hanno ricevuto diverse critiche, di cui l’attrice ha voluto parlare a Vogue. In attesa di ammirare il ritorno di Carrie, Miranda e Charlotte in And Just Like That, Sarah Jessica Parker ha raccontato in una recente intervista che molte persone hanno criticato il fattore “invecchiamento” mostrato nella serie TV, riferendosi soprattutto al colore di capelli di Carrie e le sue amiche. “Ci sono così tante chiacchiere misogine su questo argomento. Se un uomo ha i capelli grigi, sono soltanto capelli grigi. Ad esempio Andy Cohen ha una testa piena di capelli grigi ed è bellissimo. Perché questo può andare bene per lui, che è un uomo, e per le donne no? Sui social soprattutto tutti hanno qualcosa da dire e io non so cosa dirvi gente!“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vogue (@voguemagazine)

Sarah Jessica Parker affronta le critiche dei capelli silver in Sex and the City

L’attrice è felicissima del revival di Sex and the City ma, essendo presente sui social, non ha potuto ignorare l’opinione di alcuni utenti così come le critiche mosse verso la loro età e l’inevitabile invecchiamento. “Tutti hanno qualcosa da dire. ‘Ha troppe rughe, non ne ha abbastanza’. Sembra quasi che le persone non vogliano vederci felici di come siamo, come se quasi si divertissero ad essere addolorati per quello che siamo oggi, se scegliamo di invecchiare naturalmente e non sembrare perfetti, o se agire di conseguenza se questo ti fa sentire meglio. So che aspetto ho. Non ho scelta. Come dovrei comportarmi? Smettere di invecchiare? Scomparire?”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vogue (@voguemagazine)


In più, l’attrice ha anche affrontato il tema della diversità presente nel revival. “In nessun modo eravamo interessati al tokenismo. Non puoi portare le persone nello show e aspettarti che la telecamera non sia con loro. Questi personaggi sono tutti doni per noi“. Sarah Jessica Parker ha anche commentato l’assenza di Kim Cattrall e della sua Samantha Jones nella serie TV, una scelta che ha spezzato il fandom di Sex and the City. L’attrice, però, non sembra farne un dramma: “Abbiamo inserito nuove persone nel cast, altre invece hanno preferito non tornare“.

LEGGI ANCHE: Can Yaman spegne 32 candeline all’insegna della solidarietà

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.