Compleanni VIPCose da VipPrimo Piano

Ian Somerhalder, l’intrigante vampiro di “The Vampire Diaries”, oggi compie 44 anni

Dietro il fascino tenebroso dell'attore si nasconde un animo generoso e premuroso

Ian Somerhalder è considerato uno degli attori più attraenti di Hollywood, con il suo fascino ha ammaliato il pubblico femminile, e non solo, attraverso il grande e il piccolo schermo. È conosciuto principalmente per i ruoli interpretati nelle serie tv di Lost (2004) e The Vampire Diaries (2009-2017). Infatti, è stata proprio la parte di Boone Carlyle, recitata dall’attore nel mystery drama dedicata alle sorti della tragedia area, a richiamare su di lui l’attenzione di molti registi.

L’esperienza in The Vampire Diaries

Successivamente, in The Vampires Diaries, ha vestito i panni del vampiro Demon Salvatore, che con il suo atteggiamento oscuro, sfrontato ed egocentrico è risultato uno dei personaggi preferiti dai telespettatori.
Ian Somerhalder, in un’intervista rilasciata al magazine Newsweek, ha svelato un particolare esilarante su come ha ottenuto la parte nel serial. Infatti, racconta di aver rischiato di fare tardi all’audizione e di aver memorizzato nove pagine di copione durante la guida per arrivare all’incontro.

Sul set di questo programma conosce Nina Dobrev (Elena Gilbert, Katherine Pierce) con cui ha una relazione iniziata nel 2010. Il sogno dei fan di vederli legati anche nella vita reale però si infrange nel 2013, quando gli attori decidono di interrompere il fidanzamento. Infatti, anche nella serie tv i loro personaggi, come sappiamo, hanno una tormentata e passionale storia d’amore. Nonostante la rottura, tuttavia, come racconta la collega Claire Holt (Rebekah Mikaelson, sorella di Klaus) in un’intervista al podcast Not Skinny but Not Fat, riescono a mantenere un rapporto professionale.

Il misticismo che lo porta ai vampiri

Le sue origini di New Orleans lo hanno sempre portato ad avere un forte interesse per argomenti soprannaturali, come i vampiri. Infatti, nel 2019 lo ritroviamo su Netflix nella serie tv V Wars oltre che in qualità di attore anche di regista insieme a Brad Turner. La trasmissione è tratta dai fumetti di Jonathan Maberry. Parla di uno scienziato e il suo migliore amico che affrontano la crisi di un virus mortale che trasforma gli esseri umani in vampiri. Tra l’altro, in un post di Instagram pubblicato qualche giorno fa ricorda la prima messa in onda del programma. Come lui stesso racconta, le riprese sono state molto impegnative in quanto i finanziamenti sono bastati a coprire solo sei giorni quando però ne sarebbero serviti dieci.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da iansomerhalder (@iansomerhalder)

Ian Somerhalder e l’impegno nel sociale

Nonostante Ian Somerhalder abbia quasi sempre interpretato personaggi tenebrosi e un po’ egoisti nella vita reale è tutt’altro che così. Infatti, è testimonial del progetto It Gets Better fondato da Dan Savagee suo marito Terry Miller. Un piano che è volto a sostenere ragazzi omosessuali vittime di bullismo. Inoltre, è co-founder della IS Foundation, una fondazione che ha lo scopo di sensibilizzare e educare le persone ad avere un impatto positivo sul pianeta. Noi di VelvetMAG facciamo i nostri più cari auguri a Ian Somerhalder per i suoi 44 anni!

LEGGI ANCHE: Buon compleanno Laura Torrisi: gli amori, la malattia e un libro

Arianna Varvesi

Tv e Cronaca rosa

Romana, studentessa di Giurisprudenza presso l’Università degli Studi Roma Tre. Appassionata di psicologia criminale per cui ha seguito diversi seminari dedicati alle tecniche di riconoscimento della menzogna. Ha approfondito le tematiche del diritto internazionale tanto da prendere parte ad una simulazione ONU organizzata secondo il Model United Nation.
Si occupa di serie tv sul blog di VelvetMAG dedicato ai VIP www.velvetgossip.it. In particolare reality e talent show senza distogliere lo sguardo dalla cronaca rosa.