Anticipazioni TVPrimo PianoSpettacoloTV

Italia’s Got Talent, da stasera debutta la nuova edizione: ospiti e tante novità in arrivo

Ospiti della prima puntata saranno le atlete Bebe Vio e Paola Egonu: ecco cosa dovremo aspettarci

Su Sky Uno e in streaming su NOW, si riapre la caccia ai migliori talenti del nostro Paese con la nuova edizione di Italia’s Got Talent, il grande show per tutta la famiglia prodotto da Fremantle per Sky. In giuria esordisce Elio, cantante, musicista e scrittore, che con gli Elio e Le Storie Tese ha pubblicato dieci dischi in studio. Nel corso degli anni è diventato anche un amatissimo personaggio al quale il fiuto per il talento di sicuro non manca. Al tavolo dei giurati Elio affianca i confermatissimi Federica Pellegrini, la “Divina”, pluri-medagliata campionessa olimpica che ha da poco abbandonato l’attività agonistica; Mara Maionchi, l’amatissima icona dell’industria discografica e della TV italiana; Frank Matano, comico e attore irresistibile, pronto a provocare ancora i colleghi al tavolo e a far ridere il pubblico col suo umorismo nonsense.

Mara Maionchi IGT
Courtesy Press Office

Alla conduzione, per il sesto anno consecutivo, Lodovica Comello, padrona di casa accogliente, ironica e travolgente. La giuria ha il compito di selezionare i talenti più meritevoli che si alterneranno sul palco di Italia’s Got Talent e che dovranno dimostrare di valere almeno 3 “sì” per entrare nella rosa dei candidati alla finale.

Italia’s Got Talent torna alla ricerca del talento e del divertimento: ospiti della prima puntata

Come sempre ognuno dei quattro avrà a disposizione l’ambitissimo Golden Buzzer per mandare direttamente alla finalissima il proprio talento preferito, e da questa edizione un nuovo pulsantone dorato farà la sua apparizione in scena: sarà accanto a Lodovica, che conquista così il superpotere di regalare la finale a uno dei concorrenti. Inoltre, quest’anno anche il pubblico da casa sarà ancora più potente: non più uno ma due Golden Buzzer con cui spedire in finale i propri talenti preferiti.

Ma, oltre a promuovere, i giudici potranno anche bocciare una performance, premendo il temutissimo Buzzer, il pulsante rosso presente davanti a ciascun giudice. Con 4 “buzzate” il concorrente deve automaticamente interrompere la sua esibizione, abbandonando così definitivamente i suoi sogni di gloria. Sul palco di Italia’s Got Talent arriveranno anche grandi ospiti. Ci saranno Paola Egonu, opposto della Nazionale italiana di pallavolo – con cui ha vinto la medaglia d’oro agli Europei 2021 – considerata una delle più forti e influenti giocatrici al mondo, fenomeno non solo sportivo ma anche mediatico; e Bebe Vio, studentessa con una straordinaria passione per la scherma che l’ha portata a vincere Europei, Mondiali e Paralimpiadi.

Elio IGT
Courtesy Press Office

Tutte le novità in programma: i talenti più curiosi

Da stasera 19 gennaio, ogni mercoledì in prima serata su Sky Unosempre disponibile on demand, visibile su Sky Go e in streaming su NOWItalia’s Got Talent riparte con 8 puntate di audizioni. Queste saranno ricche di straordinarie performance, storie appassionanti, talenti fuori dal comune. Alla conduzione Lodo Comello che, dalla sua postazione privilegiata dietro le quinte, inciterà i talenti a dare il massimo fino a un attimo prima dell’esibizione. Subito dopo il giudizio raccoglierà i loro commenti a caldo.

A lei anche il compito di svelare alcuni aneddoti sui talenti protagonisti di #IGT, anche quest’anno pronti a portare sul palco momenti di spettacolo. Il canto da solista rimane la tipologia più gettonata, seguito dal ballo e dal mondo della comicità, ma non mancheranno esibizioni inedite. Tra le più originali, vedremo un cane cantare, un topolino in scooter, una poiana attaccata alla testa di Federica Pellegrini, un uccellino appollaiato sul microfono di Frank Matano mentre tengono banco con un fitto dialogo. Inoltre, due acchiappafantasmi proveranno ad individuare “strane presenze” in studio. Ci sarà anche un curioso vampiro che si accartoccerà su se stesso sulle note di “My Way”. E ancora, un atleta temerario trascorrerà venti minuti in una botte piena di ghiaccio, un pizzaiolo sui generis si esibirà in un numero “infuocato” e un virtuoso trombettista dodicenne farà incontrare per la prima volta il Jazz e la Trap.

Oltre la metà di chi arriverà sul palco di Italia’s Got Talent ha meno di 40 anni. Il più anziano ha 80 anni, il più giovane solo 3. A mettersi in gioco ci sono liberi professionisti, studenti, impiegati di banca, videomaker, osteopati, agenti di Polizia, imprenditori, chimici, infermieri, personal trainer, casalinghe, pizzaioli, musicisti, ballerini e baristi.

Frank Matano IGT

Quando si terrà al finale

Al termine della fase di Audizioni, la gara si chiuderà con la grande finale live del 23 marzo in diretta alle 21.15 su Sky Uno. I 12 finalisti si sfideranno per il titolo di campione di Italia’s Got Talent 2022, decretato come da tradizione dall’insindacabile giudizio del pubblico da casa. Media partner del programma è Radio Italia, tra i principali network radiofonici nazionali, che accompagna lo show dai casting sino alla finale, con appuntamenti on air, su radioitalia.it e sulle pagine social della radio.

Federica Pellegrini IGT
Courtesy Press Office

Sky Brand Solutions, dipartimento di Sky Media, insieme a Fremantle ha portato a bordo di Italia’s Got Talent gli Official Partner: Volvo Car Italia e Volvo Studio Milano, Enel X Pay, Caffè Borbone, Bauli. Italia’s Got Talent è un programma di Valdo Gamberutti, Amato Pennasilico, Marco Terenzi, Giovanni Todescan e Gabriela Ventura, scritto con Alessandro Caroni, Michela Morano, Marya Pacifici e Germana Renzi. La regia delle audizioni è di Sara Ristori. La regia della finale è di Luigi Antonini. Direttore artistico Angelo Bonello. Direttori della fotografia Ivan Pierri e Massimiliano Fusco. Scene di Luigi Maresca.

LEGGI ANCHE: Chi l’ha visto, anticipazioni 19 gennaio: si torna sul caso Roberta Ragusa

Lorenzo Cosimi

  • Cinema e tv

    Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.