Royal Gossip

‘L’ha fatto a pezzi, ha distrutto tutto…’ Royal Family, la fuga di notizie fa tremare Buckingham Palace

Il retroscena sugli scatti di rabbia del sovrano

La reazione nervosa di re Carlo a causa del malfunzionamento delle penne è diventata virale. Il pubblico ha imparato a conoscere il carattere un po’ irascibile del nuovo sovrano, che in questo sembra essere molto diverso da sua madre, la regina Elisabetta. Ma chi lo conosce è pronto a raccontare di altri episodi abbastanza simili.

Il commentatore reale Kinsey Schofield ha invitato l’autore Christopher Andersen nel suo podcast To Di for Daily per parlare meglio del suo nuovo libro. Come tutti i libri sulla famiglia reale inglese, anche questo non manca di sottolineare i lati inediti del carattere, svelando anche momenti a tratti imbarazzanti.

Re Carlo III, infatti, avrebbe un temperamento che farebbe cedere spesso agli scatti di ira. Anche se il re si riprende subito e alla fine riesce ad affrontare le situazioni con ironia, sembra che in alcuni momenti non sappia trattenere le proprie emozioni. Andersen ha riportato di un episodio in cui avrebbe davvero perso le staffe, distruggendo addirittura ciò che aveva sottomano. Ma di che cosa si tratta?

L’ira di re Carlo distrugge il bagno: ma per quale motivo?

Lo scrittore ha raccontato nel suo nuovo libro che in un’occasione re Carlo si sarebbe infuriato al punto da staccare il lavandino dal muro del bagno.  A quanto pare, inoltre, il re, che ai tempi era ancora principe di Galles, avrebbe completamente “fatto a pezzi” il sanitario perché non riusciva a contenere la propria rabbia.

Ansa

Il motivo di tanta ira risiedeva nel fatto che uno dei suoi amati gemelli fosse finito nel tubo di scarico del lavandino. Christopher Andersen, che ha appena scritto un nuovo libro sul carattere del Sovrano, ha dichiarato: “Ha distrutto un lavandino perché ha perduto un gemello nello scarico“. Il figlio della regina Elisabetta, dunque, cederebbe spesso alla rabbia quando qualcosa non va nel verso giusto. Le sue reazioni sono diventate virali proprio qualche giorno dopo la morte della Regina. La sua reazione irritata di fronte alla scrivania che non era organizzata secondo i suoi canoni, o per la penna che lo aveva macchiato con il suo inchiostro, è diventata virale.

Ansa

Ci sarebbero delle cose che non sopporterebbe per nulla. Tra queste, ad esempio, c’è la paura che qualcuno possa toccare il suo orsacchiotto di peluche che ha con sé da quando era bambino. Sarebbe così terrorizzato dal fatto che qualcuno possa rovinarlo, da non permettere a nessuno di toccarlo né di aggiustarlo.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.