Detto da loro

Al Bano, pensione da 1400 euro: “Duro al massimo un anno”

Al Bano è estremamente preoccupato per ciò che il Coronavirus sta imponendo a tutti noi. Il cantante ha dovuto rinunciare a tour e concerti e ha dovuto tenere chiuso l’hotel e il ristorante che possiede in Puglia. Al Bano ha rivelato di prendere 1470 euro di pensione, preoccupato del fatto che se dovesse vivere solo con quella, avrebbe difficoltà:

Se le cose continuassero malauguratamente ad andare male e un giorno dovessi vivere di sola pensione, non me la passerei tanto bene.

Al Bano preoccupato: “Vado avanti un anno”

Al Bano ha rivelato di poter reggere al massimo un anno se le cose rimarranno ferme e sia la sua carriera canora che le sue attività dovranno rimanere ferme:

Ho solo uscite, nessuna entrata. Limando qua e là, con le giuste accortezze, vado avanti un anno.

La preoccupazione di Al Bano aveva riguardato anche le famiglie che dipendono da lui, dall’hotel e dal ristorante; tutte realtà che stanno rischiando insieme a lui di rimanere senza soldi:

Venti fisse e un’altra ventina e più che ruotano. Alla fine sono 50 famiglie senza reddito. Poi ci sono le persone che di solito lavorano qui a Cellino. E vedremo quando a settembre dovremo fare la vendemmia o quando ci sarà la raccolta delle olive come faremo.

Novità su quel fronte, però. Al Bano è stato infatti convinto dai suoi dipendenti alla riapertura, nonostante non sia d’accordo con la ripresa delle attività:

Ero e resto contrario. Le norme per riaprire non mi sembrano garanti di una buona accoglienza. Ma i miei dipendenti hanno insistito. Si sono organizzati in una cooperativa e le gestiranno loro. A me andrà solo una percentuale.

Al Bano si è anche lamentato contro le decisioni imposte dall’Agi, che ha comunicato che per gli eventi gli spettatori potranno essere un massimo di 200 al coperto e di mille al chiuso:

Con un massimo di mille, non riuscirei a coprire neanche le spese per i tecnici.